aggiornato il 18/06/2015 alle 20:47 da

Con il cranio sfondato dai fuochi per San Vito

IMG 9919POLIGNANO – Doveva essere una serata rilassante quella di lunedì in occasione dei festeggiamenti per San Vito, il patrono di Polignano. E invece un 42enne ha rischiato grosso. Mentre era insieme a molte altre persone ad assistere allo spettacolo dei fuochi pirotecnici di fronte al lungomare Domenico Modugno, ha sentito improvvisamente cadere qualcosa sul suo capo. Era un residuo solido dei fuochi pirici che gli ha provocato una frattura alla testa. L’uomo ha avuto bisogno di un’ambulanza che lo ha condotto al Pronto Soccorso dell’ospedale San Giacomo di Monopoli, dove gli sono stati applicati dei punti di sutura. Nei giorni successivi il malcapitato è stato anche sottoposto ad ulteriori e specifiche indagini diagnostiche che hanno confermato la frattura, lievemente affondata, della teca cranica. Per questo è stato ricoverato in osservazione nel reparto di Neurologia dell’ospedale monopolitano. Le sue condizioni sono stabili. Particolari ed aggiornamenti su Fax in edicola sabato.

© Riproduzione riservata 18 Giugno 2015