aggiornato il 12/02/2016 alle 14:30 da

Caccia al cinghiale di mare sulla ss16 [VIDEO]

cinghialecinghiale2AGGIORNAMENTO – Sono intervenuti i veterinari della ASL su segnalazione dei vigili urbani. Si tratta di un maschio di circa 70 chili. Da un primo esame il cinghiale non presenta segni di arma da fuoco. Poichè i suini hanno il cuore piccolo, dicono quelli della asl, potrebbe essere morto per infarto dovuto a stress visto che si trovava nei pressi della Statale e fuggiva dalle auto. Il cinghiale è stato avvistato vivo stamane nei pressi della spiaggia di San Giovanni. La carcassa è stata rimossa dal servizio rifiuti.

 

POLIGNANO – Caccia grossa lungo la SS16 tra la stazione Agip di San Giovanni e lo svincolo per la frazione di San Vito. Un grosso esemplare di cinghiale selvatico, probabilmente disorientato dal traffico della vicina Statale, ha iniziato a vagare nella zona da questa mattina. Già alle prime luci dell’alba erano giunte segnalazioni in redazione e presso il 112 dei Carabinieri.  L’animale, del peso di almeno un quintale, è stato rintracciato dalla polizia locale di Polignano, da agenti della polizia provinciale e dal servizio Asl. Non riuscendo a catturarlo ed essendo pericoloso per la circolazione stradale, in un primo momento si è pensato che fosse stato abbattuto. Un cinghiale in riva al mare è sicuramente una novità ma non più di tanto. Infatti neanche un mese fa il prefetto di Bari ha convocato le Forze dell’Ordine ed inviato comunicati proprio per gestire l’emergenza cinghiali in provincia di Bari. L’animale, da noi praticamente estinto, è stato reintrodotto sulla Murgia con un progetto di ripopolamento. Progetto che, evidentemente, ha avuto pieno successo infatti adesso li abbiamo anche in riva al mare. Quando si dice: troppa grazia Sant’Antonio!

cinghiale3

© Riproduzione riservata 12 Febbraio 2016