aggiornato il 24/09/2010 alle 18:41 da

I Vigili salvano un falchetto

POLIGNANO – La polizia Municipale ha salvato uno splendido esemplare di falco “pecchiaiolo”. Il falco pecchiaiolo ha larghe ali barrate di scuro, lunga coda e penne particolari,adatte a proteggerlo dalle punture delle api selvatiche quando il falco attacca i loro nidi.Riesce a mangiarle le vespe vive dopo aver loro staccato il puntiglione. Alla stagione dei nidi la coppia si appropria di un dato territorio e il maschio si esibisce nel tipico volo nuziale, battendo le ali sopra il suo capo. Poi la coppia costruisce il nido con foglie e rametti.Il falco pecchiaiolo si nutre specialmente di api, vespe e le loro larve. Inltre si nutre di piccoli vertebrati e termiti. Entrambi i genitori covano le uova, da uno a tre, per 30-35 giorni, nutrendo quindi i piccoli. Si tratta di un uccello migratore maq la Puglia non rientra nei suoi itinerari. Per cui la sua presenza a Polignano assume le tinte di un mistero.

© Riproduzione riservata 24 Settembre 2010

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento