aggiornato il 22/09/2011 alle 19:25 da

Blitz tra le tombe

PRIMA_POL_07-11POLIGNANO – Vasta operazione anti evasione fiscale delle Fiamme Gialle.  Le indagini, scaturite da attività info-investigativa, hanno coinvolto 8 aziende dislocate sul territorio di Monopoli, Polignano a Mare e Mola di Bari.  Di questa grossa operazione Fax aveva già dato notizia durante lo svolgimento delle indagini il 19 febbraio. Ossia con circa 7 mesi di anticipo, quando, però, le indagini ormai erano state svolte e non restava che tirare le somme.  Nel dettaglio, dai controlli è emerso che assegni bancari venivano emessi dai clienti alle imprese di pompe funebri per l’importo fatturato, mentre altri titoli, stavolta relativi alla parte “in nero”, venivano versati sui conti privati del rappresentante o dei soci.  A conclusione delle attività di verifica, incrociando i dati desunti dalla documentazione acquisita e dalle dichiarazioni rese dai clienti, è stato possibile constatare circa 2 milioni di euro, per il recupero a tassazione ai fini delle imposte dirette e dell’I.R.A.P., nonché individuare 7 imprese evasori paratotali, ovvero il contribuente che dichiara meno della metà dei ricavi realmente conseguiti.

© Riproduzione riservata 22 Settembre 2011