aggiornato il 09/07/2012 alle 9:48 da

Tre arresti, uno è a Polignano

POLIGNANO – carabinieri-5-61f164Si è concluso con tre arresti in flagranza di reato, due denunce in stato di libertà, il sequestro di svariata sostanza stupefacente ed arnesi atti allo scasso, un servizio straordinario di controllo del territorio effettuato su disposizione del Comando Provinciale di Bari, nell’ambito di un più ampio programma finalizzato a prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di droga e dei reati predatori.

In particolare nel capoluogo pugliese i Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato il barese 43enne Michele Costanzo, sottoposto alla Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno, già noto alle Forze di Polizia, perché è stato sorpreso fuori dalla propria abitazione in orario notturno con l’accusa di violazione degli obblighi a lui imposti dalla stessa misura di prevenzione. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato ristretto presso la propria abitazione ai domiciliari.

Gli stessi operanti hanno arrestato due persone un incensurato 35enne barese ed un 39enne di Sannicandro di Bari, con l’accusa per entrambi di produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti. I militari, presso l’abitazione dei genitori del 35enne in Polignano a Mare, a seguito di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto nel giardino due piante di canapa indiana ben curate e dell’altezza di cm 150 e 120; mentre nell’appartamento del 39enne a Sannicandro di Bari, hanno trovato 106 grammi di hashish suddiviso in un panetto e due ovuli, 2 grammi di marijuana, 2 piante e 28 semi di canapa indiana, un bilancino di precisione e diverso materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente, il tutto sottoposto a sequestro. I due, su disposizione della procura della Repubblica di Bari, sono stati associati presso la casa circondariale del capoluogo.

Nel corso della stessa operazione, i Carabinieri della citata compagnia hanno sorpreso e bloccato due pregiudicati che sono stati trovati in possesso di numerosi arnesi atti allo scasso. Il materiale è stato sequestrato ed i due sono stati deferiti in stato di libertà per possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli.

© Riproduzione riservata 09 Luglio 2012