aggiornato il 07/08/2013 alle 9:25 da

Petardo ed insulti. Indagano i CC

POLIGNANO – Aggiornamento ore 15.45 del 09/08: LEGGI IL PDF ATTO DI SOLIDARIETA’.

Aggiornamento ore 03:42. I militari della locale stazione sono già sulle tracce degli autori delle scritte di insulti ai danni dell’assessore Daniele Simone. Da quanto trapelato attraverso le fitte maglie del riserbo con cui si stanno muovendo gli investigatori, lo scoppio avvenuto sotto le finestre dell’assessore Daniele Simone non era frutto di una bomba carta ma di un grosso petardo; uno di quelli che solitamente vengono adoperati allo stadio nonostante siano di genere vietato. Gli elementi in possesso degli investigatori, dunque, ridimensionano l’entità edittale dei reati commessi pur restando sempre nell’alveo del codice penale e fermo restando il gesto comunque ingiustificabile ed esacrabile.

POLIGNANO – Aggiornamenti 07/08/2013. Arrivano le reazioni del mondo politico all’aggressione psicologica subita dall’ass. Daniele Simone. Il primo ad intervenire è stato il consigliere del Pdl Eugenio Scagliusi, quindi l’Amministrazione Comunale ed il PD. Ultimo arrivato il commento dei “grillini” al quale si è aggiunto il secondo comunicato di solidarietà da parte del centrodestra. Infine sono giunti in redazione anche i comunicati di Verdi e Movimento Politico Schittulli.

Aggiornamento ore 20:35

Il Movimento Politico Schittulli di Polignano a Mare, nella persona del Consigliere comunale prof.ssa Lucia Brescia, del coordinatore cittadino e dell’intero Direttivo stigmatizzano il vile gesto compiuto ai danni dell’Assessore Daniele Simone al quale portano la propria solidarietà. Auspichiamo che i rapporti tra le persone possano essere improntati sempre sulla dialettica, il confronto e soprattutto il rispetto dell’altrui persona.  

Aggiornamento ore 18:06

I VERDI di Polignano a Mare nelle persone del Consigliere Comunale Domenico Lomelo e dei segretari Oliva e Mancini, unitamente a soci e simpatizzanti, esprimono solidarietà al loro Ass. Daniele Simone !!!

Il gesto compiuto sotto casa dell’Assessore Daniele Simone non solo è deprecabile, non solo va pesantemente stigmatizzato, ma va esecrato senza alcuna possibilità di appiglio !!!

Non esistono parole per commentare un atto simile, nè posso credere che la tifoseria della Polimnia, possa condividere un atto cosi nei confronti di un uomo che già l’anno scorso ha dimostrato come politico una grande disponibilità stanziando delle cifre importanti dal suo bilancio di Assessore allo Sport per i lavori al campo.

La segreteria dei Verdi Ecologisti

 

La Federazione Verdi Puglia esprime la massima solidarietà all’assessore allo Sport di Polignano a mare Daniele Simone, vittima di un gesto vandalico (una bomba carta fatta esplodere nei pressi dell’abitazione) che consideriamo ingiustificabile, deprecabile e inqualificabile. Atto violento che rifiutiamo con sdegno, compiuto da sedicenti tifosi che si sono firmati con la sigla UP88.

Il Presidente Verdi Puglia

Domenico Lomelo

Aggiornamento ore 18:06

l coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia Nico Messa esprime solidarietà sua e dell’intero partito all’assessore Daniele Simone. “Il vile gesto di cui è stato vittima l’assessore Daniele Simone non ammette alcuna giustificazione. Al contrario fa parte di un mondo, becero, che nulla ha a che fare con lo sport, il calcio e le regole di vita. Fratelli d’Italia Polignano esprime quindi la più totale ed incondizionata solidarietà all’assessore. Ci auguriamo che gli autori di simili gesti, che inquinano la vita democratica e politica, possano essere presto perseguiti dalla giustizia.”

Aggiornamento ore 16:22:

SIMONE DANIELE:

Spettabili redazioni,
con la presente Vi comunico l’ inquietante e angosciante episodio verificatosi la scorsa notte sotto la mia abitazione in Via Garofolo n. 46 a Polignano a Mare.
Intorno alle ore 02.30,nel cuore della notte ed a pochi metri dalla mia abitazione, alcuni anomini hanno fatto espodere un’ ordigno (probabilmente una bomba carta), facendo riversare sulla strada tutti i residenti della zona ed i turisti che soggiornavano nei b&b adiacenti spaventati notevolmente dall’ assordante boato.
Inoltre, stamani alle ore 08.30 uscendo di casa, notavo delle scritte, con spray colorante, ingiurose ed offensive (Simone infame firmato “U.P. 88”) contro la mia persona.
Questa bieca e vile intimidazione è, quasi certamente, riconducibile alla mia attività poitica in materia sportiva.

L’ Assessore allo Sport
Daniele Simone.

Aggiornamento ore 16:16:

MOVIMENTO 5 STELLE:

Vogliamo esprimere tutta la nostra solidarietà nei confronti dell’ass. daniele simone che nella notte tra il 6 e il 7 agosto ha subito un attacco intimidatorio. Da prime indiscrezioni si evince che gli autori del gesto dovrebbero essere gli ultras della polimnia. Siamo dispiaciuti di ciò anche perché lo sport, e specialmente il calcio essendo un gioco di “squadra”, dovrebbe unire le persone e non dividerle. Il vero sportivo è colui che non perde mai di vista quei valori etici e morali che da sempre contraddistinguono l’agonismo sportivo. Il problema in Italia è che vengono chiamati sportivi anche coloro che seguono lo sport ma non lo praticano, ovvero gli spettatori. Chi segue il calcio e non lo pratica dovrebbe essere considerato alla pari di chi frequenta i teatri per assistere ad uno spettacolo, altrimenti dovrebbero essere chiamati teatrivi o cinemativi. Per cambiare il nostro Paese non abbiamo bisogno di scontri ma di dialogo, d’altronde è questa la capacità che ci contraddistingue come uomini.

Aggiornamento ore 14:04

Eugenio Scagliusi:

Da notizie di stampa dell’ultim’ora si apprende di una bomba carta esplosa sotto l’abitazione dell’Assessore allo Sport di Polignano a Mare, Daniele Simone. Il consigliere comunale Eugenio Scagliusi, sportivo praticante, produce la sua solidarietà all’assessore; questa la sua dichiarazione sull’episodio:“Sono gesti deprecabili e ingiustificabili. L’assessore ha tutta la mia solidarietà. Non è concepibile che possibili scelte politiche – quali che siano – arrivino a produrre gesti così inqualificabili. Anzi, qualificano chi li pone in essere: delinquenti. Qui lo sport non c’entra un bel nulla. C’entra solo il vandalismo e la volontà di sopraffare le diversità di opinioni altrui. L’assessore continui pure nella sua attività e, se convinto della bontà delle scelte, rimanga coerente. Avrà di sicuro maggiori estimatori”. “Se mai la vicenda – continua Scagliusi – fosse in qualche modo collegabile alla protesta di parte della tifoseria della squadra di calcio locale, mi auguro che la tifoseria organizzata prenda immediatamente le distanze da tale gesto”.

Amministrazione Comunale:

Il Sindaco Domenico Vitto e la Giunta del Comune di Polignano a Mare, esprimono solidarietà all’ass. Daniele Simone per il vile atto intimidatorio subito quest’oggi. Un atto che di sicuro lede all’immagine del nostro paese, ma che non ci vedrà succubi di atteggiamenti beceri e vigliacchi. Ribadiamo la stima all’Amico e collega Daniele Simone, sicuri che le autorità competenti possano far luce nel più breve tempo possibile su  quanto accaduto quest’oggi.

//

Il Partito Democratico, circolo di Polignano a Mare, stigmatizza quanto accaduto oggi all’indirizzo dell’Assessore Daniele Simone. 
Un atto vile, di una violenza inaudita, che deve essere condannato poichè non ci sono giustificazioni per un attentato anonimo che nulla ha a che vedere con il vivere civile nè con lo sport, che dovrebbe essere vissuto da tutti come momento aggregativo. Siamo convinti che l’Ass. Simone non si lascerà intimidire, continuando a lavorare con impegno e dedizione per il nostro Paese.

//

 

POLIGNANO – Bomba carta e scritte offensive contro l’assessore Daniele Simone. Mai si era arrivati a tanto a Polignano e purtroppo i fatti confermano quanto predetto dal settimanale Fax in tempi non sospetti. Certa sinistra ha alzato l’asticella dello scontro politico sociale (aggressione alla figlia dell’ex sindaco Bovino, rifiuti davanti alla sua porta ed insulti violenti in Consiglio Comunale) ed ora ne è rimasta vittima l’Amministrazione suo malgrado (insulti al sindaco Vitto sugli striscioni e bomba carta ed insulti all’assessore). Questa ovviamente non è una giustificazione ed ogni aspetto di violenza va stigmatizzato. Occorre abbassare i toni intorno alla politica ed al sottobosco di interessi che le gira intorno. La matrice delle esplicite e duplici minacce nei confronti di Daniele Simone dovrebbe essere comune e, stando alle apparenze, potrebbe ricondurre al sottobosco della tifoseria locale. Il problema Polimnia, evidentemente, è stato sottovalutato dall’Amministrazione che rischia di ritrovarselo in tutta la sua esplosività nonostante l’intervento del Sindaco a favore della squadra per reperire finanziamenti. Approfondimenti e dichiarazioni inedite su Fax in edicola Sabato. simone 1simone bomba

© Riproduzione riservata 07 Agosto 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento