aggiornato il 07/04/2011 alle 8:02 da

Fondazione Pino Pascali: Perse Visioni

POLIGNANO – perse-visioni“PerSe Visioni – Visual Art Exhibition” organizzata dall´ass. Bachi da Setola, giunta ormai alla quarta edizione con il patrocinio del Ministero della Gioventù, della Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo della  Provincia di Bari e Comune di Polignano a Mare, intende analizzare il rapporto dei giovani con il loro contesto di vita, capire cosa attira il loro sguardo e analizzare differenti tecniche di osservazione. Il progetto è in partnership con Milano Film Festival, Roma Europa Web Factory, Userfarm, Associazione Sguardi, Residui Teatro e e il Festival Ojo Cojo Madrid. L’idea dalla quale parte la nostra proposta è quella di avvalorare la concezione di spazio come trasposizione del nostro essere e non come semplice “scenografia” della nostra vita. Anche quest´anno il festival ha come fonte d´ispirazione la “Geografia emozionale” teoria elaborata da Giuliana Bruno, filosofa e docente ad Harvard. La Geografia emozionale nasce per raccontare dello spazio attraverso le sensazioni in esso percepite, nella convinzione della forte connessione esistente tra sight (vista) e site (luogo), tra vedere e viaggiare, tra motion (moto) ed emotion (emozione). Questo conduce la Bruno al considerare la cartografia, l´architettura, il cinema, il design e la moda, pratiche artistiche inevitabilmente connesse in quanto arti grafiche dello spazio, forme di scrittura impegnate nel forgiare lo spazio narrativo ed emotivo: “esse incidono lo spazio con un grafo che contrassegna l´amore per i luoghi”. Pertanto così come si attraversa un abito, si percorre un film, una scultura architettonica, una mappa, l´io si relazione e correla allo spazio e lo spazio diviene vissuto colorandosi delle emozioni itineranti del nostro corpo. La scelta di riproporre la suddetta teoria non è casuale: essa, infatti, è in grado permettere la poliedricità delle espressioni di sé all’interno di molteplici contesti, geografici, emotivi e artistici. Il tema proposto dal progetto “PerSe Visioni – Visual Art Exhibition” sarà sviluppato attraverso la realizzazione di un laboratorio di monotipie (che si terrà a Polignano a Mare dal 17 al 23 Agosto 2011) diretto da Sabine Raetsch, artista tedesca proveniente dal contenitore culturale  Offener-Kunstverein-Potsdam (Berlino), e di una rassegna di cortometraggi promossa a livello nazionale e internazionale attraverso un bando pubblico, in collaborazione con Milano Film Festival, Roma Europa Web Factory, Userfarm, Palazzo Pino Pascali, Associazione Sguardi, Residui Teatro e OJo Cojo Madrid. Il progetto prevede un evento finale di due giorni 26 e 27 Agosto 2011 a partire dalle 21:30 presso i vicoli del borgo antico di Polignano . La serata si articolerà in due diversi poli d’interesse: polo espositivo: con la mostra dedicata ai lavori realizzati durante il workshop di monotipie diretto da Sabine Raetsch, e l’apertura notturna del Museo di Arte Contemporanea Pino Pascali; polo audio-visivo: con la proiezione dei cortometraggi selezionati dalla commissione presieduta dal regista Federico Rizzo, con le sperimentazioni video-musicali proposte da Eraser, e il groove imprevedibile deI “The Worms”. Per partecipare al workshop o per inviare il tuo cortometraggio scarica il modulo di iscrizione da www.bachidasetola.it

www.bachidasetola.it

info@bachidasetola.it

+39 3404016028

+39 3397546205

© Riproduzione riservata 07 Aprile 2011