aggiornato il 22/06/2011 alle 7:56 da

Apulia Brasilera sbarca a S. Vito

POLIGNANO – trebleReis-LiveJotaStella-Maris-b-nVenerdì 24 Giugno 2011 alle ore 21.30 in località San Vito, a 3 km a nord di Polignano a Mare (Ba), sono di scena le eccellenze musicali e gastronomiche pugliesi e brasiliane.

Il progetto vincitore del concorso “Principi Attivi 2010 – Giovani Idee per una Puglia migliore”, redatto da Anna Maria Vaccarelli e Francesco Colagrande, si avvale della collaborazione dell’Associazione Culturale Maharajah e del coordinamento di Tommaso Colagrande.  Apulia Brasileira intende rafforzare il legame culturale ed emozionale tra i pugliesi e i brasiliani, e in particolare tra i polignanesi emigrati in Brasile e la loro Terra d’origine. Il progetto prevede inoltre un laboratorio di educazione al ritmo ed al movimento per le scuole che partirà a settembre ed una ricerca sull’emigrazione pugliese in Brasile che sarà pubblicata in Aprile 2012.

In questa occasione, musica dal vivo e gastronomia d’alta qualità sono gli ingredienti che condiranno lo spettacolo, che rappresenta un importante momento di scambio e condivisione artistica e culturale.

Per la prima volta su un palco pugliese si esibiranno gli artisti dell’Espaço Cultural Casa da Mãe, club “bohemio” di Rio Vermelho, che ha vinto nel 2010 il premio della rivista Veja come miglior “club de comida e musica ao vivo” ed ha avuto un programma dedicato dalla TV nazionale.

Jota Veloso (nipote di Caetano), compositore di canzoni per Maria Bethania, Gal Costa, e Daniela Mercury. Lancia il suo primo album nel 2004 per la Eldorado con la partecipazione di Caetano Veloso e Maria Bethania. E’ direttore artistico della “Lavagem da Madeleine” a Parigi (una sfilata di carri allegorici brasiliani per le vie di Parigi). Lavora come co-direttore e compositore nel Cortejo Afro, uno dei gruppi di carnevale afro-baiano più importante degli ultimi anni, che ha visto la partecipazione di artisti quali Arto Lindsay e Bjork. Nel 2007 il suo brano “Kirimuré” è indicato come miglior musica nel prestigioso Premio TIM. Nel 2009 esce il suo secondo album per la Biscoito Fino con la direzione artistica di Maria Bethania.

Stella Maris nasce a Santo Amaro, nel Recôncavo di Bahia. Ha convissuto con l’arte della cucina di Dona Canô, matriarca della famiglia Veloso ed è diventata presto una grande cuoca. Nel 2006 fonda lo Espaço Cultural Casa da Mãe, club dove presenta le sue doti culinarie e allo stesso tempo grande palco dove ascoltare il meglio della produzione musicale brasiliana ed internazionale (Armandinho, Manu Chao, Sting, Carlinhos Brown). Come una santamarense che si rispetti, è anche cantante e chitarrista. Ha condiviso il palco con Gilberto Gil, Caetano Veloso, Sueli Costa, Flávio Venturini, Geraldo Azevedo, tra i tanti. Sta registrando il suo secondo disco “Da Maré” con musiche scritte per lei dai migliori compositori brasiliani. Sua è la preparazione dei piatti tipici brasiliani quali Vatapá (puré di gamberi secchi affumicati, dendé, noci di cajú), Moqueca de peixe (a base di pesce bianco), Moqueca de frutas (frutta di stagione, latte di cocco, dendé, gamberi secchi affumicati) e delle classiche caipirinhas e caipiroskas.

Reis, cantante internazionale di bossa nova e nu-jazz. Nel 2002, esordisce al Teatro Mercadante di Napoli e divide la scena con Daniele Sepe. Inaugura così una serie di concerti in Europa. Nel 2003 in una stagione di concerti al Teatro XVIII a Salvador, canta con Caetano Veloso, Arnaldo Antunes, Virginia Rodrigues, Margareth Menezes e Zeca Baleiro. Nel 2005 esce il suo cd “Aço do Açucar”. Partecipa a “Mambo Mistico”, musical di Alfredo Arias e Aldo Brizzi prodotto dal Théâtre de Chaillot di Parigi e rappresentato più di 50 volte in Francia. Nel 2007-08 tour in America, Europa e Africa del Nord con Aldo Brizzi nel progetto “Loving Glance” per voce ed elettronica, dal quale esce il disco “Reis” per la label messicana WorldMusicVision. Alla Cairo Opera House canta con Eugenio Bennato e l’orchestra Sinfonica del Cairo. Ora è impegnata in un nuovo progetto con Aldo Brizzi, “mixed realities” dove in un ambiente altamente tecnologico Reis dialoga e danza con il prorio avatar. Questo progetto, già presentato in tournée nella Queen Elisabeth Hall a Londra, in Portogallo, Germania, Italia oltre che in Brasile, è in lavorazione, come film in 3D per conto della compagnia cinematografica Ehtnos.

Aldo Brizzi è compositore e produttore. A Salvador ha miscelato la musica afro di Bahia con l’avanguardia nell’album “Brizzi do Brasil”. Caetano Veloso, Gilberto Gil, Tom Zé e Teresa Salgueiro hanno partecipato al disco, che è considerato un capolavoro per la sua originalità. Conta studi classici (ha tra l’altro studiato con Leonard Bernstein) ed ha vinto il “Diapason D’Or” con il disco “Scelsi-Mémoire Vive” INA-Harmonia Mundi, il “Trofeu Caymmi” 2003 (miglior CD realizzato in Brasile) e “Les Souffler” (miglior musica per teatro realizzata in Francia, 2005). Il suo brano “Mistério de Afrodite” è stato selezionato dalla A Hepbourn Foundation per la compilation Unicef 2006. Sempre nel 2006 la cantante dei Madredeus, Teresa Salgueiro, realizza l’album “Obrigado” (EMI – Disco di Platino in Portogallo) includendo due brani composti e prodotti da Aldo Brizzi. Ha all’attivo 4 album di sue composizioni e vari album come produttore, tra cui alcuni dischi d’oro.

Marilia Sodré (chitarra e backing vocals) e Raimundo Nova (basso e chitarra). completano la banda brasiliana a cui si alterneranno ospiti pugliesi di fama internazionale, tra cui Treble Lu Professore & Cool Steppers. E’ uno dei fondatori dei Sud Sound System attivo fin dagli anni 90. Ha firmato brani storici nel panorama nazionale della musica reggae ed hip hop come Stop Al Panico, Reggae Internazionale e Le Radici Ca Tieni. Dal 2005 inizia una nuova carriera solista in collaborazione con un nutrito gruppo di musicisti, apre il Treble Studio e fonda l’etichetta indipendente Elianto con cui promuove nuove liriche, contaminazioni e giovani talenti.

Mino Lacirignola, docente di Tromba Jazz presso il Conservatorio di Bari. Ha partecipato ad innumerevoli Jazz Festival in Italia e all’estero (Regno Unito, Grecia, Spagna, Svizzera, India, Etiopia, Emirati Arabi, Marocco,Turchia, Germania). Ha suonato ed inciso con Chet Baker, Dizzy Gillespie, Art Farmer, Joe Newman, Lee Konitz, Mark Murphy e gli italiani Enrico Rava, Roberto Ottaviano, Franco Cerri e Fabrizio Bosso.

 

Completano la squadra degli “apulians” gli Skaddìa, interpreti della tradizione fatta di pizziche e musiche dal Sud Italia per omaggiare il patrimonio dell’Altosalento. Numerosissimi i loro concerti in Italia e le partecipazioni a festival europei di world music.

Ingresso libero

Organizzazione:

Associazioni Culturali MAHARAJAH e APULIA BRASILEIRA

Info: 320.4838432        apuliabrasileira@yahoo.it

Ufficio Stampa Kalliope

FRANCESCA SILVESTRI  kalliopemassafra@yahoo.it 320 4838342

© Riproduzione riservata 22 Giugno 2011