aggiornato il 22/08/2012 alle 13:09 da

‘Pop, l’invenzione dell’artista come star’

POLIGNANO – museo_PascaliScrive Luca Beatrice “Oggi non basta essere semplicemente dei grandi pittori, degli artisti particolarmente dotati, c’è bisogno di essere dei personaggi. E come personaggio devi avere un rapporto con i media, con il denaro, con il mondo della comunicazione in generale, che tra l’altro si è evoluto nel corso degli anni”.

Al centro delle sei biografie che compongono il saggio “Pop”, edito da Rizzoli, l’autore colloca la personalità di Andy Warhol, che emerge come gigante assoluto, nonostante un carattere che lo portava a volte a nascondersi, pur in mezzo al clamore. “Io credo che Andy Warhol abbia inventato l’arte contemporanea, un po’ come nel calendario della musica c’è un ante Beatles e un post Beatles, così nell’arte contemporanea Warhol è il punto di non ritorno. E’ vero, Andy Warhol sta un po’ dietro le quinte, ma di fatto è il grande regista”.

A metà anni ’60 Wharol ha una fama non inferiore a quella di una rockstar, in Europa non esiste un artista noto quanto lui, a parte Dalì.

Salvator  Dalí è il dandy bizzarro e dispotico, se il culto della personalità era stato appannaggio di grandi /buoni o cattivi/ personaggi storici, Dalì è il primo artista che alimenta la sua immagine con l’ossessione dell’apparire. Si auto-celebra con la costruzione (in vita) di un Museo-Mausoleo, dichiara “Non credo alla morte in generale, ma in quella di Dalì assolutamente no!”. Detestato e amato, mal supportato dalla critica, affamato di danaro, tanto da usare l’anagramma del suo nome Avida Dollars, coniato dal suo amico il poeta Andrè Breton, politicamente controcorrente, appoggia, unico e solitario tra gli intellettuali del tempo,  il dittatore Francisco Franco e ha simpatie per Hitler, vere o presunte, sempre a caccia di scandali, anche sessuali.

Da Basquiat, artista nero e dannato, al genio della finanza  Jeff Koons fino a Maurizio Cattelan l’artista italiano più costoso al mondo, che a ogni intervento scatena feroci polemiche e un’attenzione spasmodica da parte dei media, Luca Beatrice ci accompagna in un viaggio alla scoperta dell’arti-star.

© Riproduzione riservata 22 Agosto 2012