aggiornato il 05/09/2012 alle 8:36 da

Successo per Mareviglioso, la Festa del pesce di Polignano

POLIGNANO – Grande affluenza alla manifestazione “Mareviglioso – festa settembrina del pesce e palio del mare”, la sagra del pesce “riesumata” dalla storia polignanese dall’associazione Ma.Ter. di Bartolo L’Abbate, in collaborazione con il Comune di Polignano ed anche con il patrocinio della Provincia di Bari e della Regione Puglia. La festa, tenutasi lo scorso week-end, è stata organizzata per dare il giusto valore alle attività legate al mare, ma sempre con uno sguardo legato al territorio, alla tipicità dei suoi prodotti, alla pesca ed al turismo. Grazie a questo evento così sono tornate alla luce le antiche tradizioni della marineria polignanese. Ed è proprio questo che è piaciuto alla gente: il collegamento con la tradizione, il ricordo del passato, l’essenza del calore di una festa popolare caratterizzata da quella semplicità e genuinità marinare, forse anche messe in risalto da quelle tipiche luci che indicavano il percorso. Comunque la sagra è stata molto apprezzata dai più, e soprattutto da coloro che ricordavano quello che veniva organizzato 50 anni fa e che con piacere notavano lo stesso spirito della festa: “è da tanto tempo – ci dicono- che non facevano una cosa del genere”. Ed anche i più giovani affermano: “una bella festa …. È fatta bene”. Oltre alla mostra storica (con fotografie della sagra di 50 anni fa) allestita in via Tritone, dove qualcuno riusciva a riconoscersi da giovane, non è mancato il divertimento musicale con la pizzica di “Tammorra Felice” che ha coinvolto in pista adulti e bambini. Dal punto di vista mangereccio, c’è stata di media una buona affluenza in tutti gli stand di degustazione, anche nella serata di sabato nonostante il mal tempo. Naturalmente il desiderio culinario dei più era orientato verso gli stand delle pescherie con i loro polipi arrosto e verso quelli dei vari ristoranti che presentavano particolari primi di mare, ma in conclusione tappa fissa era quella allo stand della gelateria, che, tra l’altro, proponeva la degustazione del gelato al nero di seppia. Alla fine non è mancato anche chi muoveva qualche critica al prezzo con cui si potevano degustare quattro calici di vino o birra. Comunque si tratta della prima edizione, quindi si spera, in futuro, di continuare a valorizzare le nostre tradizioni anche con questo evento, migliorandolo sempre più.

sagra_DOM_2_SETT_53sagra_DOM_2_SETT_60

© Riproduzione riservata 05 Settembre 2012