aggiornato il 04/03/2015 alle 19:01 da

Concorsi taroccati? Ecco la raccomandata di Scagliusi

Schermata 2015-03-04 a 17.56.34POLIGNANO – Aggiornamento del 05/03: La trasparenza è il fiore all’occhiello dell’Amministrazione Comunale di Polignano a Mare!
Lo diciamo sul serio!
È talmente alta la soglia di trasparenza, che questa Giunta carnevalesca (per rimanere in tema, visto il periodo trascorso da poco), fa conoscere prima i nomi dei vincitori di gare di appalto e concorsi pubblici. Quando li fa; perché spesso, invece, per accontentare amici e parenti non perde tempo in burocrazia.
È accaduto per i lavori di Piazza Moro, quando si sapeva da tempo chi avrebbe vinto (un imprenditore con il figlio candidato nelle liste di centro sinistra). Ma è accadutto anche quando hanno selezionato ingegneri (per dirigere pur provvisoriamente il settore Urbanistica) o avvocati (per un incarico di consulenza presso la Segreteria del Sindaco).
Così da tempo si vocifera chi vincerà il concorso di dirigente del settore Finanze. Un concorso già oggetto di polemiche e dalla dubbia trasparenza, che non hanno minimamente scalfito l’arroganza dell’Amministrazione Comunale.
Il movimento politico locale Operazione Neapolis ha quindi chiesto al consigliere comunale Eugenio Scagliusi, in maniera ironica, di sottoporsi ad un “esperimento scientifico”: chiudere in una busta sigillata il nome di colui che riteniamo risulterà vincere di questo concorso. Il tutto è stato girato in un video in presa diretta, senza tagli, per dimostrare l’assoluta assenza di trucchetti.
La busta contenente il nome, spedita dal consigliere Scagliusi a se stesso, sarà aperta quando le procedure del concorso saranno concluse e si conoscerà il nome del vincitore.
Ci auguriamo vivamente di sbagliare, non certo per compiacere noi o questa pessima Amministrazione Comunale, ma per compiacere la cittadinanza di Polignano presa in giro sul tema della trasparenza da chi, la trasparenza, non sa nemmeno dove abita.
Sarà un caso che la delega alla Trasparenza è nelle mani dello stesso assessore alle Finanze che si è meritato un ricorso al TAR sul Bilancio di previsione 2014, e dello stesso assessore alla Cultura responsabile di una vergognosa guida turistica? Ma sì, non è certo colpa sua. La sua vera colpa è di non aver ancora capito di essere stata scelta dal Sindaco perché lui potesse fare e disfare. Ma il punto è che l’assessora, nonostante tutto, non rassegna le dimissioni e rimane ben salda al suo posto,
mentre il Sindaco fa e disfa senza che lei ci capisca nulla. Ovviamente anche lui a dimettersi non ci pensa proprio e chissà se ci penserà dopo il concorso.
Ne riparliamo all’esito del concorso. Intanto…vedetevi il video.
Operazione Neapolis

busta frontebusta retro

04/03: L’avvocato Eugenio Scagliusi sta tenendo una conferenza stampa nel corso della quale rivelerà il nome del vincitore di un concorso pubblico al Comune di Polignano a mare per dirigente dell’Ufficio Tributi. Ricordiamo che il centrosinitra perseguitò duramente l’Amministrazione Bovino per dei concorsi pubblici tenuti per assumere dei semplici impiegati comunali. Nonostante nessuno degli aventi diritto avesse mai fatto ricorsi o denunce, la sinistra polignanese aveva sempre sostenuto l’illegittimità di quei concorsi tanto che, una volta eletti a Palazzo di Città, non confermarono le assunzioni. Anche a costo di restare poi senza impiegati per via del patto di stabilità. Scelte politiche perfettamnte legittime. Ma ovviamente il centrodestra, che venne etichettato di fare favori agli amici, se l’è legata al dito ed oggi, nel pieno rispetto dei ruoli, sta restituendo la pariglia. Così l’avv. Scagliusi ha messo nero su bianco il nome del vincitore e l’ha spedito per posta in lettera sigillata. Per saperne di più vedete il video su https://www.youtube.com/watch?v=V8T8t4qZEtM e sabato mattina leggete l’intervista su Fax.

© Riproduzione riservata 04 Marzo 2015