aggiornato il 13/10/2011 alle 6:59 da

Primavera in Movimento, Mancini parla di politica nuova

POLIGNANO – franco_mancini_primavera_in_movimentoLa Primavera in Movimento è decisamente uno dei partiti più attivi all’interno della coalizione del centro-sinistra. “Stiamo lavorando assiduamente su altri due punti del programma che ci interessano particolarmente” – annuncia infatti Franco Mancini, coordinatore locale del partito fondato da Divella. “Stiamo portando avanti il programma parlando con i cittadini e questo segna sicuramente col passato una netta discontinuità. I giovani del laboratorio politico giovanile sono animati da grandi propositi e aumentano sempre di più. Serve pertanto una politica che si ricominci dal basso, che parli al cuore delle persone e che comunque faccia un programma di pochi punti, ma realizzabili. Noi della Primavera in Movimento – continua Mancini – vogliamo fare una politica nuova, diversa rispetto a quella degli ultimi anni. Le nostre battaglie rimangono quelle dell’Unesco, di Grotta Ardito, della viabilità e del traffico. L’altro nostro cavallo di battaglia sarà la messa in sicurezza della pista ciclabile, che ad oggi secondo noi presenta dei punti critici e pericolosi. A fine ottobre invece presenteremo, come precedentemente detto, altri due punti del nostro programma”. Che cosa pensi della questione Di Giorgio, che secondo alcune voci starebbe prendendo contatti con persone al di fuori della vostra coalizione? “Abbiamo sempre detto che Di Giorgio – risponde Mancini – doveva essere un punto cardine del centro-sinistra. Se oggi questo non è, noi ne prendiamo atto e andiamo avanti. Noi dalla tempesta non scappiamo, la affrontiamo. Questo è il pensiero politico del nostro movimento giovanile “La città che vogliamo”, ma anche del gruppo direttivo che fa riferimento al sottoscritto”.

© Riproduzione riservata 13 Ottobre 2011