aggiornato il 31/10/2011 alle 17:00 da

Schittulli a casa: saltano Bovino e Vitto?

POLIGNANO – schittulli_2Il Professor Francesco Schittulli, questa mattina ha rassegnato le dimissioni dall’incarico di Presidente della Provincia al Segretario generale dell’Ente, Domenico Giorgio, ed al Prefetto di Bari, Mario Tafaro. Facile immaginare, quindi, che con lui vanno a casa anche tutti i consiglieri provinciali. Bovino e Domenico Vitto compresi. “Già in campagna elettorale, sottraendomi ad un confronto che prevedevo rissoso e lontano dalle reali esigenze dei cittadini, dichiarai ripetutamente che questi ultimi sarebbero stati i miei unici interlocutori. Ribadisco quel concetto e, coerentemente, innanzitutto ad essi mi rivolgo per informarli che non porterò a termine questa esperienza di governo locale al quale pure sono stato chiamato dal consenso e dall’entusiasmo di un numero di persone assai maggiore di quanto potessi immaginare o anche solo sperare. Tanto per avere constatato come non siano ravvisabili allo stato le condizioni indispensabili e funzionali al mantenimento dell’impegno. Spirito di servizio verso la comunità, prevalenza del bene comune su interessi di parte, coscienza di realizzare una armonica sinergia sono le armi civili con le quali avrei dovuto vincere questa battaglia. Sta di fatto che alla necessaria verifica non le ho più trovate. Per dovere istituzionale me ne assumo ogni responsabilità e mi auguro che altri sappiano meglio di me determinare una indispensabile unità di intenti e di azione. Senza rancore per alcuno e con immutato e immenso amore per questa Terra, rassegno, pertanto, le mie dimissioni”. Ed ora che Schittulli ha lasciato salta anche il banco delle varie liste Schittulli. Ma cosa c’è dietro alle dimissioni del Presidente? Secondo voci di Palazzo, tutte da verificare Fitto e gli ex di AN avrebbe messo un veto incrociato sia sulla sua candidatura al Comune che su quella alla Regione. Sarà vero? I prossimi 20 giorni saranno fondamentali per venire a capo della questione.

© Riproduzione riservata 31 Ottobre 2011