aggiornato il 09/07/2012 alle 9:46 da

Il Pdl serra le fila

POLIGNANO – Eugenio-ScagliusiRiceviamo e pubblichiamo una nota dell’avv. Eugenio Scagliusi.

Il PdL locale esce allo scoperto. Ieri sera, su iniziativa dei consiglieri comunali PdL Eugenio Scagliusi e Dino Lamanna, si è tenuto un incontro dei candidati alle ultime elezioni amministrative e degli iscritti al partito.

Sul tavolo, molti argomenti: una disamina del risultato elettorale che vedrà il PdL all’opposizione; l’esigenza di collaborazione richiesta dagli eletti con la loro volontà di considerarsi “portavoce” di tutti; l’esigenza di una organizzazione solida e precisa che possa ovviare ad alcuni errori del passato; il forte desiderio di incontri periodici a supporto dell’azione politica del gruppo consiliare; la volontà di avviare subito il percorso di costruzione di una nuova coalizione elettorale; la scelta di coordinare i lavori consiliari con il gruppo di “Puglia Prima di Tutto”.

Non è mancata una analisi del quadro politico nazionale, estremamente complesso ed incerto, anche sul futuro del partito che, in ogni modo, ha finalmente confermato il completamento costitutivo attraverso la celebrazione dei congressi cittadini. A questo proposito, l’incontro è stata anche occasione per comunicare che nella giornata di giovedì sono state formalizzate le nomine dei commissari straordinari che dovranno portare alla celebrazione dei congressi. Si è cominciato dai comuni dove il risultato elettorale amministrativo è stato negativo; proprio come a Polignano, dove è stato nominato commissario il consigliere regionale Massimo Cassano, che – impossibilitato ad intervenire per impegni pregressi – ha assicurato la sua presenza già la prossima settimana per un primo incontro con gli iscritti.

Da ultimo, si è parlato delle possibili iniziative di accoglienza del segretario nazionale Angelino Alfano, presente a Polignano sabato prossimo, in occasione de “Il Libro Possibile”.

All’incontro sono stati presenti anche i giovani della neo costituita sezione locale di “Giovane Italia”, a conferma della volontà collaborativa esistente tra loro ed il gruppo dei più adulti.

© Riproduzione riservata 09 Luglio 2012