aggiornato il 15/02/2013 alle 16:55 da

Online il reddito dei politici

domenico_scagliusiPOLIGNANO – Nel corso del Consiglio Comunale del 13 febbraio 2013 è stato approvato il Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di cariche pubbliche elettive e di governo, la cui definizione era prevista dal D.L. n. 174/2012, convertito in Legge n. 231/2012 (art. 41 bis).

Rispetto alle leggi precedenti, la novità assoluta è che si prevedono multe per gli amministratori che non forniscono i dati (nel nostro comune le multe ammontano a 4000 euro) e per quelli che li forniscono a metà (multa di euro 2000). I dati da pubblicare sono: reddito precepito, beni immobili e mobili regsitrati e posseduti, partecipazioni a società quotate e non, obbligazioni, titoli di stato, fondi di investimento, sicav e intestazioni fiduciarie. I dati vanno resi noti all’atto di assunzione della carica, ogni anno e alla fine del mandato.

Si tratta di un punto di svolta per le politiche di trasparenza. Al momento dell’insediamento abbiamo infatti rilevato una situazione molto critica perché il nostro Comune non rispetta numerose norme previste dal DL 150/2009, noto come Riforma Brunetta, norme che non riguardano soltanto la parte politica ma prevalentemente l’attività dirigenziale. La stesura e l’approvazione del Piano Triennale di Trasparenza (piano che doveva essere approvato nel 2009) è il primo passo di un lungo percorso che riguarda appunto quelle politiche di trasparenza di cui il paese ha bisogno, non solo per essere in regola con le normative ma soprattutto per rendere ai cittadini un servizio che gli è dovuto.

Un “patto per la Trasparenza” con il cittadino, motore dell’essere e del fare politica del Partito Democratico di Polignano, un punto qualificante di tutta l’attività amministrativa. Investiamo sulla Trasparenza dimostrando che la politica può cambiare. Non uno slogan, ma un impegno con i polignanesi.

© Riproduzione riservata 15 Febbraio 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento