aggiornato il 22/08/2010 alle 7:52 da

La targa crocifisso torna a Putignano e Castellana

E’ iniziato il conto alla rovescia per la Targa Crocifisso. Il 26 settembre gli atleti dovranno già essere sulla linea di partenza, pronti ad inforcare le loro bici. Anche quest’anno l’amministrazione comunale non ha fatto mancare il suo apporto. Con una delibera, fatta giusto in tempo per correre a bloccare le squadre, Sindaco e Giunta hanno disposto un contributo di 25mila euro per la Targa giunta alla sua 61ª edizione. Ricordiamo che due anni fa l’antica manifestazione rischiò di scomparire dopo le dimissioni in massa di presidente e comitato che misero il prestigioso titolo nelle mani del Primo Cittadino. Evidentemente Bovino non ci tiene affatto ad esser ricordato come il sindaco che ha fatto perdere la tradizione della Targa a Polignano. Magari i polignanesi fanno finta di non tenerci; nei giorni prima della competizione la snobbano. Poi, quando partono le biciclette, sono tutti lì; occhi incollati all’asfalto per scoprire chi vien fuori dal curvone in fondo a via Dogali. Quest’anno per i 120 atleti che già hanno dato la loro adesione alla competizione, ci sarà una sorpresa. Si torna al circuito classico; quello delle grotte. La targa, infatti, passerà anche da Putignano e Castellana. Per questo sono già stati presi accordi con i due sindaci.

© Riproduzione riservata 22 Agosto 2010