aggiornato il 29/10/2014 alle 17:18 da

Le antiche pergamene in mostra in biblioteca

DSCN4213PUTIGNANO – Un’occasione per vedere una parte delle 82 pergamene dell’antica Universitas cittadina, recentemente digitalizzate nell’ambito del Progetto Pergamo, e fare un tuffo nella storia della nostra città. Questo e tanto altro ancora offre la mostra “Le pergamene del Comune di Putignano, un viaggio tra antichi documenti di storia locale”, allestita al primo piano della biblioteca comunale, in contemporanea con la III edizione della giornata nazionale delle biblioteche Bibliopride 2014.
Il percorso espositivo è stato inaugurato sabato pomeriggio con una conferenza volta a far conoscere il progetto Pergamo, ma soprattutto a sensibilizzare la cittadinanza sullo straordinario patrimonio documentario conservato nell’archivio storico della città. Ospiti il prof. D’Itollo, autore de Il libro dei Privilegi dell’Università di Putignano, e la dott.ssa Palma della Soprintendenza Archivistica per la Puglia, curatrice del progetto Pergamo. A fare gli onori di casa l’assessore alla cultura Emanuela Elba che ha evidenziato la necessità di far diventare la biblioteca da luogo adibito alla custodia della nostra storia in un luogo attivo e propulsore della cultura. “L’obiettivo è quello di utilizzare documenti e il patrimonio storico-artistico come fonti storiche. – ha detto l’assessore – Nulla di nuovo certo, ma una cosa importante  Una cosa importante soprattutto nell’ottica delle nuove programmazioni didattiche. I ragazzi devono toccare la storia per poterla capire”. Da qui l’apertura di una nuova collaborazione con le scuole con il progetto “Le carte raccontano”. “Quando il dottor Cagnetta mi ha suggerito la possibilità di aderire al Bibliopride non abbiamo avuto esitazioni. Ci abbiamo creduto e lo abbiamo voluto fare – ha commentato la Elba, facendo riferimento al pochissimo tempo a disposizione per allestire la mostra – convinti che questa esperienza sarà solo un’anteprima e che potrebbe eventualmente diventare anche più grande”.
All’introduzione dell’assessore hanno fatto seguito gli interventi dei due relatori. La dott.ssa Palma ha illustrato innanzitutto gli innumerevoli vantaggi della digitalizzazione del patrimonio: conservare i documenti nel tempo e renderli fruibili ad una sfera sempre più ampia di utenti.  L’esperta si è poi soffermata sui dati tecnici del sistema, spiegando alla folta platea la procedura di accesso dell’archivio digitale della Soprintendenza Archivistica. Al prof. Ditollo è invece toccato illustrare alcune delle pergamene esposte e che illustrano alcuni passaggi salienti della storia di Putignano e dei suoi rapporti con la vicina Monopoli.
La mostra resterà aperta tutti i giorni fino al 31 ottobre dalle ore 10.00 alle  ore 12.00 e dalle ore 17.00 alle ore 19.00.

© Riproduzione riservata 29 Ottobre 2014