aggiornato il 07/03/2022 alle 16:38 da

ICAM, stella al merito per Benedetto Marzolla

Stella al merito per Benedetto Marzolla. Venerdì 4 marzo, si è tenuta nel Salone degli Specchi della Prefettura di Bari la cerimonia di consegna delle decorazioni delle “Stelle al Merito del Lavoro”, conferite dal Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, a 35 cittadini dell’area metropolitana di Bari che si sono distinti nel proprio lavoro per singolari meriti di perizia, laboriosità, condotta morale e requisiti di anzianità. Tra questi, Benedetto Marzolla, Mechanical Design Manager di ICAM, azienda di Putignano specializzata nella progettazione e produzione di innovativi sistemi automatici per lo stoccaggio, la distribuzione e la vendita di materiali e merci. È nel 1987 che il giovane Benedetto Marzolla, a soli 23 anni, inizia la sua avventura professionale nell’Area Progettazione Meccanica della ICAM come tecnico progettista.Illuminato, aperto, promotore di soluzioni e approcci mai scontati, con il suo modo di fare è riuscito, senza alcun timore del nuovo mondo digitale, a vivere con proattività le varie transizioni epocali che hanno coinvolto ICAM e il settore dell’intralogistica e della distruzione delle merci. Dalla progettazione meccanica con il tecnigrafo, è passato a quella totalmente digitale, fino al CAD 3D, adattandosi alle nuove tecnologie, consapevole dello straordinario potenziale in loro racchiuso. Nel 2007 partecipa all’innovativo progetto di robotica avanzata che ha dato vita alla soluzione “Smoov ASRV” e nel 2017 diventa, per ben due volte, co-autore di due brevetti in ambito industriale. Durante i 35 anni di vita professionale in ICAM, Benedetto Marzolla, ha sempre cercato di trasferire il suo know-how tecnico ai colleghi e alle colleghe più giovani, con un approccio di tipo formativo e mai saccente ed è anche grazie a lui se, oggi, l’area R&D di ICAM può vantare un team di lavoro altamente qualificato e pronto ad accettare sempre nuove sfide. A consegnare l’ambita onorificenza è stata Antonella Bellomo, Prefetto di Bari, alla presenza di un rappresentante della Regione Puglia, del Sindaco del Comune di Bari e dei Sindaci dei Comuni di residenza degli insigniti, del Capo Ispettorato territoriale del Lavoro di Bari, del Console Regionale dei Maestri del Lavoro e del Console territoriale di Bari dei Maestri del Lavoro.

© Riproduzione riservata 07 Marzo 2022

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *
Nome
Email *
Sito web