aggiornato il 07/03/2011 alle 8:58 da

Carnevale a pagamento, il sindaco approva

PUTIGNANO – parcheggio-autobus2mila auto e 120 pullman per un incasso che supera abbondantemente i 26mila euro. E’ questo il bilancio in euro della seconda sfilata di carnevale che va ad aggiungersi ai quasi 13mila euro di ricavato della prima sfilata. I dati ovviamente sono ancora parziali e devono essere sommati agli altri introiti del carnevale, ma certamente possono già dare un segnale positivo dell’organizzazione della 617ª edizione della kermesse dedicata a Farinella. Ne è convinto il sindaco Gianvincenzo Angelini De Miccolis che interviene per sgomberare il campo dalle critiche giunte negli ultimi giorni. Si è parlato di un sistema di chiusura del paese non approvato dalla Prefettura. “Il Prefetto è stato coinvolto in ogni fase di redazione del piano ed ha pienamente condiviso il progetto”, ci dice De Miccolis. “Abbiamo cercato in ogni modo di limitare i disagi tanto che nella seconda sfilata abbiamo spostato i varchi all’interno di strade comunali”. E’ chiamato contributo parcheggio ma è obbligatorio, tutto regolare? “A chi paga rilasciamo ricevute fiscali valide a tutti gli effetti sotto il controllo della Finanza. La legittimità viene dall’ordinanza sindacale che ha piena validità. Il termine contributo non va confuso quindi con obolo volontario”. Il sindaco plaude quindi alla sperimentazione ed invita i critici “ad attendere la fine del carnevale per fare le dovute valutazioni”. “I vantaggio, oltre dal punto di vista economico mi sembrano già evidenti: le strade urbane sono più libere, i pedoni sono più tutelati e la vivibilità dei residenti è garantita”, continua il sindaco. Il giudizio su questo carnevale che si avvia alle ultime battute è per il sindaco “estremamente positivo dal punto di vista organizzativo e di programma degli eventi”. A confermare il successo, secondo il primo cittadino di Putignano, sono i dati sull’affluenza di pubblico.

© Riproduzione riservata 07 Marzo 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento