aggiornato il 29/04/2011 alle 15:08 da

Sindaco: la Finanza resta a Putignano

PUTIGNANO – guardia-di-finanza-genericaLa tenenza della Guardia di Finanza resta a Putignano. A scrivere la parola fine sul temuto trasferimento delle Fiamme Gialle in quel di Noci è una lettera, datata 28 aprile 2011, a firma del Comandante Provinciale della Finanza, Gen. Straziota. Il documento, letto nel consiglio comunale di giovedì scorso dal sindaco De Miccolis, è suonato come un coupe de theatre. La conferenza dei capigruppo aveva infatti presentato un nuovo punto all’odg, proprio per evitare il “pavenatato trasferimento”. Dopo una sospensione dei lavori di dieci minuti, il punto è stato approvato a maggioranza e inserito nella discussione, anche se di fatto la lettera pervenuta aveva già “tagliato la testa al toro”, come ha dichiarato il consigliere Pdl Vito Valentini. Questo il contenuto della missiva: “Oggetto: immobile di proprietà del comune di Putignano da destinare a futura sede della tenenza di Putignano, sito in viale della Libertà numero 19. 1) Avuto riguardo alla disponibilità manifestata ed a seguito dell’incontro avvenuto in data 8 aprile ultimo scorso in occasione del sopralluogo all’immobile in oggetto indicato, lo scrivente ha valutato favorevolmente quanto proposto, partecipandone tempestivamente le risultanze all’organo centrale per le decisioni di competenza. 2) Nello specifico è stata segnalata anche un’ulteriore disponibilità da parte di questo ente ad effettuare i seguenti interventi e/o lavori per: a- separare le due unità immobiliari, caserma ed archivio del comune, coesistente al piano terra; b- rendere autonomi tutti gli impianti idrici, elettrici e di riscaldamento procedendo nell’occasione alla riallocazione degli impianti di condizionamento e di videosorveglianza in uso presso l’attuale caserma del corpo; c- ripristinare in futuro attraverso una delicata e dedicata opera di ristrutturazione anche la facciata esterna dell’edificio, mediante interventi di intonacatura e tinteggiatura. 3)Quanto sopra per doverosa notizia e in attesa del nulla osta del Comando Generale al proseguimento dell’iter tecnico amministrativo per la definizione contrattuale”. A Valentini non è rimasto che chiedere copia della lettera perché tutti i consiglieri siano “edotti sulle opere di ristrutturazione che la finanza chiede”. (foto di repertorio)

© Riproduzione riservata 29 Aprile 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento