aggiornato il 25/08/2011 alle 15:42 da

San Pietro Piturno, lavori di riqualificazione di bosco e quartiere

PUTIGNANO – Bosco_san_pietro_piturnoAvevano scadenza al 18 agosto scorso due avvisi pubblici riguardanti lavori di riqualificazione nel quartiere di San Pietro Piturno. In entrambi i casi l’ente comunale ha proceduto a ricevere manifestazioni di interesse per partecipare alla procedura negoziata senza pubblicazione di bando, con assegnazione secondo l’offerta economicamente più vantaggiosa. Al primo avviso inerente lavori per la “Valorizzazione turistico – ricreativa del bosco sito in località San Pietro Piturno” hanno partecipato 5 o 6 imprese (gli uffici stanno procedendo alle valutazioni delle manifestazioni di interesse). L’ammontare dell’appalto è stimato in 179.251,55 euro, fino ad euro 258.228. La cifra è così suddivisa: euro 134.438,66 per importo dei lavori da assoggettare a ribasso d’asta; euro 6.894,29 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso d’asta; euro 37.918,60 per costo della manodopera non soggetto a ribasso d’asta. Il secondo avviso riguarda la “Realizzazione parcheggi a servizio delle residenze – delle strade residenziali – spazi collettivi – verde pubblico e attrezzato e realizzazione percorsi pedonali”, sempre nel quartiere. L’intervento si colloca nel PIRP ed è collegato alla delibera comunale dell’ultimo consiglio, con la quale si è proceduto alla retrocessione del suolo sito alle spalle della chiesa. Il terreno in questione, ceduto dal comune alla diocesi di Conversano nel 1989, è tornato in possesso dell’ente comunale, in cambio di spazi dati alla diocesi ad uso di culto e pastorale. A questo secondo avviso hanno aderito una quindicina di imprese. L’ammontare dell’appalto è stimato in 686.588,47 euro, così suddivisi: euro 503.142,40 per importo dei lavori da assoggettare a ribasso d’asta; euro 42.355,74 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso d’asta; euro 141.090,33 per costo della manodopera non soggetto a ribasso d’asta. Entrambi gli avvisi sono stati affissi all’albo pretorio per 14 giorni. A settembre le imprese che hanno manifestato interesse saranno convocate dagli uffici comunali.

© Riproduzione riservata 25 Agosto 2011