aggiornato il 26/08/2011 alle 11:59 da

L’ex scuola di via Parri recuperata a centro di accoglienza

exscuola_via_parriex_scuola_via_parri_interno

 

 

 

 

 

 

 

 

PUTIGNANO – L’immobile di via Parri, originariamente destinato a scuola, diventerà un centro di accoglienza per persone senza fissa dimora, extracomunitari e non. Questa l’intenzione dell’amministrazione comunale espressa nell’atto di indirizzo della delibera di giunta dello scorso 22 agosto. L’organo è stato convocato d’urgenza per permettere all’ente di candidare l’immobile al Piano Regionale delle Politiche Sociali per il triennio 2009-2011, che attinge nuove risorse economiche comunitarie dai fondi FESR 2007-2013. Il costo totale del progetto è di 933mila euro, di cui 700mila di finanziamento regionale (qualora il progetto dovesse ottenere parere positivo), 133mila da attingere dal bilancio comunale e 100mila quale spesa per la gestione del primo anno da prendere dalle risorse del Piano di Zona triennio 2010-2012. Per l’assessorato al patrimonio guidato da Saverio Campanella si tratta di un atto importante che dimostra quanto gli uffici, nonostante le ferie, siano stati in grado di seguire la pratica e permettere la presentazione del progetto nei termini del bando. Per sapere se il progetto sarà ammesso a finanziamento bisognerà attendere ottobre. Al momento è nota la destinazione. L’ex scuola di via Parri, di proprietà comunale, nelle intenzioni sarà recuperata a Servizio di Pronto Intervento Sociale e di welfare d’emergenza con accoglienza comunitaria a ciclo continuativo, quindi h24, per persone senza fissa dimora. Campanella parla di un centro per persone svantaggiate, che potranno essere accolte per un periodo che va da una settimana a tre mesi. Il centro fornirà ricovero notturno, servizi igienici, soccorso e soprattutto servirà ad indirizzare i suoi fruitori. Il progetto ha ottenuto l’avallo dei comuni dell’Ambito territoriale di Putignano (comune capofila) e potrebbe essere la risoluzione al degrado dell’immobile. La muratura degli accessi non è infatti servita a tenere lontani vandali e tossici e attualmente l’ex scuola è un edificio abbandonato al completo degrado.

© Riproduzione riservata 26 Agosto 2011