aggiornato il 26/08/2011 alle 12:42 da

L’Esercito ringrazia la Caritas

PUTIGNANO – caritasIl ringraziamento dell’esercito italiano impegnato nella missione Onu in Kosovo per il progetto “Un sorriso per la sera di Natale” promosso dalla Caritas, è arrivato per mezzo del tenente Giovanni Sicoli, militare originario di Putignano ed impegnato nei territori in cui operano i caschi blu. Il tenente nei giorni scorsi ha fatto visita al volenteroso Pierino Genco, a capo della Caritas zonale della sede in piazza Plebiscito, e al sindaco di Putignano Gianvicenzo Angelini De Miccolis ai quali ha consegnato una targa di riconoscimento da parte del contingente “Italfor-Gsa” dell’Esercito. E’ il caso di ricordare che durante il Natale 2010 la Caritas si fece promotrice, con la preziosa collaborazione dell’amministrazione comunale, di una raccolta di generi alimentari, vestiario e giocattoli. I 60 pacchi di aiuti furono inviati, con la mediazione dell’Esercito impegnato in Kosovo, presso una casa famiglia gestita da italiani che accudisce decine di minori rimasti orfani o in stato di disagio. Il carico arrivò a destinazione nella notte di Natale e furono i militari italiani a distribuire i doni. Altri 15 pacchi di vestiario sono stati spediti poi nei mesi successivi consolidando una rete di aiuti che vede come centro nevralgico la Caritas putignanese. Il ten. Sicoli ha doppiamente ringraziato Genco: per il suo aiuto a favore dei bambini del Kosovo e per quei rimproveri che da ragazzino gli fece, quando frequentava la parrocchia di San Pietro, serviti a condurlo sulla retta via. Il ringraziamento è stato poi esteso a tutta la cittadinanza putignanese che dimostrando grande solidarietà ha partecipato in massa all’appello lanciato in periodo natalizio dalla Caritas.

 

© Riproduzione riservata 26 Agosto 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento