aggiornato il 06/10/2011 alle 12:57 da

Fondazione Santa Maria degli Angeli, bando per l’assunzione di un collaboratore

PUTIGNANO – conservatorio_conferenza_stampaLa Fondazione Conservatorio Santa Maria degli Angeli ha emanato un bando per l’assunzione di un collaboratore. La notizia è stata diffusa dal presidente Pietro Console durante una conferenza stampa tenutasi, mercoledì 5 ottobre, presso la sede dell’ente in via Laterza. Si tratta di un “Bando di selezione pubblica per l’attribuzione di n. 1 contratto di collaborazione professionale, sotto forma di collaborazione coordinata e continuativa a progetto”. I compiti da assolvere riguardano la “cura e pianificazione rapporti con la pubblica amministrazione e gli enti locali”. A spiegare è proprio il dott. Console: “è un’attività di collaborazione al consiglio, sostituisce il segretario”, dopo un periodo di affiancamento. Il contratto ha una durata di 13 mesi, a partire dal primo dicembre del 2011 e sarà corrisposto “l’importo forfetario annuo lordo di € 13.000,00”. Per la partecipazione alla selezione è richiesto il possesso “in alternativa” di: titolo di laurea in economia e commercio; diploma di perito commerciale; competenze documentate nel settore della gestione amministrativa e contabile. I requisiti danno accesso a dei crediti: fino ad un massimo di 15 punti per la laurea o per gli anni di attività svolta in compiti di collaborazione similare; fino ad un massimo di 10 punti per diploma o certificazione di esperienza professionale. Inoltre “i candidati dovranno risiedere obbligatoriamente nel Comune di Putignano”. Le domande, indirizzate al Presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione, devono pervenire entro le ore 12 del 15 novembre 2011. La documentazione può essere ritirata dalla sede di via Laterza 1 dal lunedì al venerdì, orario 8-11, presso la segreteria. L’assegnazione di un incarico di collaborazione tramite bando è per il dott. Console “sintomo di massima trasparenza”, perché l’ente avrebbe potuto assumere anche tramite nomina, oltreché “una delle prime occasioni di assunzione nell’ambito del comune”. La collaborazione seguirà le norme previste da contratto, quindi potrà valutarsi, se consentito, una proroga o la possibilità di assunzione. Questo quanto spiegato dal cda, rappresentato dal presidente e dal consigliere Carella, con loro anche il segretario della Fondazione.

© Riproduzione riservata 06 Ottobre 2011