aggiornato il 23/12/2011 alle 16:38 da

Consulta Giovanile, Niki Sportelli presidente

PUTIGNANO – niki_sportelliIeri pomeriggio, giovedì 22 dicembre 2011, si è insediata la nuova Consulta Giovanile comunale di Putignano che rimarrà in carica nel prossimo biennio. L’incontro è avvenuto dalle ore 18.00 nella Sala Consiliare del palazzo municipale alla presenza del sindaco G. A. De Miccolis, del vicesindaco Dino Angelini, della consigliera Rossana Delfine e della stampa. Il sindaco ha subito preso la parola per dare il benvenuto alla nascente Consulta e per ricordare ai ragazzi che il lavoro che dovranno affrontare per i prossimi mesi sarà volto al “raggiungimento degli obiettivi che siano i più largamente condivisi”. Ha continuato quindi il suo intervento proponendo ai membri della consulta una coraggiosa sfida: “Smentire la sfiducia istituzionalizzata dovuta alla recente crisi economica e finanziaria e soprattutto alla sfiducia in noi stessi”, e ha poi incalzato dicendo “Sappiate che questo è un gioco ma è un gioco che richiede responsabilità. Se qualche mancanza c’è stata nella precedente Consulta Giovanile è perché si è lasciata dividere e condizionare dalle fazioni politiche. Vi prego di acquisire la dignità del ruolo che ricoprite mantenendo la vostra identità”. Ovviamente sono stati presentati ufficialmente i 36 membri della Consulta che sono: Anna Castellana, Martina Colaprico, Pasquale Mezzapesa, Leonardo Paolillo, Nicola Sportelli, Luca Aquilino, come rappresentanza di alcuni dei partiti politici; Monica Basile, Stefania Campanella, Gianmarco D’Alessandro, Andrea D’Amico, Claudio D’Amico, Massimo Delia, Jonathan Frittoli, Caterina Galeotti, Giuseppe Laera, Marinella Lorusso, Antonella Luisi, Andrea Riccardo Miani, Gianluca Mignozzi, Giuseppe Nardelli, Ilario Parrotta, Raimondo Romanazzi, Vincenzo Santoro, Marco Todisco, Gennaro Sannazzaro, Onofrio Todisco, Michele Vinella, Nicola Colapietro, David Genco, Vincenzo Morelli ed Elisa Osella per rappresentare le varie associazioni presenti sul territorio; mentre i cinque estratti tra i 30 ragazzi che avevano presentato la candidatura come liberi cittadini sono Rosvania Dimasi, Teresa Barletta, Fabrizia Miani, Gianni Santoro e Federica Sportelli. La prima incombenza da rispettare subito dopo l’insediamento è stata quella di eleggere il presidente della Consulta. Si sono candidati per questo ruolo Nicola (Niki) Sportelli e Michele Vinella. A seguito di una votazione segreta è stato eletto a maggioranza Nicola Sportelli per 17 voti su 32 presenti.

consulta_giovanile_insediamento_1consulta_giovanile_insediamento_2

© Riproduzione riservata 23 Dicembre 2011