aggiornato il 23/12/2011 alle 16:38 da

Confraternita Maria SS. Addolorata, il direttivo si insedia

confraternita_addolorata_il_nuovo_direttivoconfraternita_addolorata_la_consegna_del_bastone_al_presidente

PUTIGNANO – Si è insidiato domenica 18 dicembre, durante la celebrazione religiosa delle 18:30,  nella chiesa di S. Pietro Apostolo, il neo direttivo della Confraternita Maria SS. Addolorata che per i prossimi anni sarà affidata al presidente Michele Cosacco affiancato da Carmine Giusti, Domenico Mutasci, Pasquale Lippolis e Antonio Mariano.

Si è concluso, quindi, il quinquennio presieduto da Paolo Marchitelli che, affiancato da un efficace direttivo, è riuscito a mettere a punto una serie di iniziative che hanno fatto crescere la stessa Confraternita. 

È stato don Battista Romanazzi a consegnare nelle mani del neo presidente Michele Cosacco il bastone simbolo della Confraternita. Detto bastone è simbolo non solo di dignità, ma anche dell’autorità del Priore sui Confratelli.

Al termine della stessa funzione la Confraternita ha donato una targa a tutti i confratelli e consorelle che hanno compiuto i 70 anni di iscrizione alla Confraternita. Il riconoscimento è stato dato a: Notarangelo Anna Maria, Perrini Anna, Miccolis Carmela, Bianco Vincenza, Sportelli Rosa, Murgia Anna, Detommaso Maria, Lattarulo Giuseppina, Fania Maria, Casulli Vito, Mirizzi Domenico, Sportelli Luca, Caramia Michele e Lanera Francesco. Ovviamente per coloro che per diverse ragioni non erano presenti hanno ritirato la targa gli eredi.

Il celebrante ha ribadito il valore della fedeltà alla confraternita e alla madonna che essa onora sottolineando l’importanza del traguardo di queste persone inseritosi nella Confraternita sin da giovanissima età. Nel contempo ha anche augurato ai componenti del nuovo direttivo di essere degni di questo ruolo operando al meglio nel rispetto dei principi della Confraternita. 

© Riproduzione riservata 23 Dicembre 2011