aggiornato il 03/04/2012 alle 15:20 da

Il sindaco visita la nuova Oculistica

PUTIGNANO – Questa mattina il sindaco Gianvincenzo Angelini De Miccolis accompagnato dal consigliere comunale Antonello Romanazzi ha visitato la nuova sede del reparto di Oculistica diretto dal primario facente funzioni dott. Francesco Liuzzi. Ad accogliere il sindaco nella visita al reparto c’erano alcuni medici dell’Oculistica ed il direttore sanitario del presidio, dr. Domenico Labate che non ha mancato di sottolineare come il reparto sia fiore all’occhiello del nostro ospedale da lungo tempo da un punto di vista operativo e da oggi anche sul fronte strutturale. La nuova sede ospita locali ampi e funzionali, con porte automatizzate, e tre sale operatorie di cui una dedicata alle emergenze. Ottimi sono anche i numeri registrati dall’Unità Operativa di Oculistica del Santa Maria degli Angeli fino al marzo 2012: 370 ricoveri ordinari e 2770 dimessi in Day Surgery e Day Hospital. L’Oculistica di Putignano è stato infatti il primo reparto della nostra Asl a sperimentare l’attività chirurgica in day surgery e day service conformandosi alle linee guida regionali e nazionali che prevedono l’abbassamento del tasso di ospedalizzazione. Buono è anche il dato sul peso medio dei ricoveri: 1,06 (0,72 invece è quello del “concorrente” reparto del Di Venere). Nel nostro reparto infine vengono effettuati dai 2500 ai 3000 interventi l’anno, in gran parte alla cataratta: “Un intervento di routine per noi ma in ogni caso molto delicato”, ha spiegato il dr. Liuzzi.

Per tante buone notizie che giungono dall’Oculistica di Putignano non possono essere ignorate le ragioni di chi lamenta a fronte di tali risultati, un graduale depotenziamento a favore di Bari. A parlarne durante la visita del sindaco è stato lo stesso primario, dr. Liuzzi: “Da un anno ci è stato tolto il laser ad eccimeri che avevamo in noleggio (con 18mila euro al mese ndr.) quindi oggi per effettuare determinati interventi (ex. miopia) si deve andare esclusivamente al Policlinico, l’intera zona del sud barese fino a Fasano è rimasta scoperta”. Ha proseguito Liuzzi: “E’ necessario un polo funzionale nell’entroterra e non solo accentrato a Bari; se non è possibile essere potenziati chiediamo almeno di non essere depotenziati”. “Abbiamo fatto molto per giungere al punto in cui ci troviamo oggi con un reparto all’avanguardia – ha replicato il sindaco – ma dobbiamo continuare a lavorare”.

Dopo la visita al reparto il sindaco De Miccolis si è fermato presso la direzione sanitaria dove ha incontrato i dirigenti medici di tutti i reparti putignanesi e raccogliere le loro istanze da presentare l’indomani alla Direzione Generale dell’Asl di Bari durante un incontro già programmato.
IMG_3368IMG_3347IMG_3360

© Riproduzione riservata 03 Aprile 2012