aggiornato il 27/04/2012 alle 8:42 da

Tomba per due, il Consiglio di Stato blocca il trasferimento

PUTIGNANO – loculo_contesoDecisione a sorpresa del Consiglio di Stato sul caso “tomba per due”. Il collegio giudicante ha accolto la richiesta di sospensiva dei legali della vedova Rosvanna Perrini e bloccato quindi l’applicazione dell’ordinanza del sindaco con cui si prevedeva lo spostamento della salma del sig. Vito Mastropietro dal loculo n. 110 al loculo n. 238. Le tre precedenti decisioni del giudice amministrativo che si era espresso a favore del Comune sono quindi state completamente ribaltate. La discussione davanti alla V Sezione del Consiglio di Stato si è svolta martedì 24 aprile a Roma. Alla discussione ha partecipato l’avv. Natalia Pinto, legale della signora Perrini, mentre era assente il rappresentante legale del Comune di Putignano che in questo ennesimo giudizio ha ritenuto di non costituirsi.

La decisione a sorpresa è stata pubblicata ieri. Il collegio giudicante del Consiglio di Stato ha ritenuto legittima la posizione della vedova Perrini, l’unica in possesso del titolo concessorio. Inoltre il giudice ha evidenziato l’illegittimità dell’ente nell’utilizzo dello strumento dell’ordinanza e “valutata la gravità ed irreparabilità del danno che l’appellante riceverebbe dalla esecuzione del provvedimento che si concretizzerebbe in una estumulazione, nemmeno consentita, per ragioni igienico sanitarie, a distanza di pochi mesi dalla tumulazione” ha accolto la richiesta di sospensiva.

Per il momento quindi il trasferimento della salma è sospeso in attesa che giunga a sentenza il procedimento formale davanti al Tar che entrerà nel merito del giudizio.

© Riproduzione riservata 27 Aprile 2012