aggiornato il 31/08/2012 alle 15:20 da

Sede vigili del fuoco, si fanno i lavori più urgenti

PUTIGNANO – Si è svolto nel tardo pomeriggio di ieri, in sala consiliare, alla presenza del sindaco Gianvincenzo Angelini De Miccolis e dell’assessore ai lavori pubblici Saverio Campanella un confronto con i sindacati dei vigili del fuoco sul problema struttura della sede di via Alberobello. Presenti per i sindacati: De Cosimo per la Cgil, De Rosa per Conapo, Attolico per la Cisal e Magrone per Ugl. Presenti inoltre in rappresentanza dell distaccamento di Putignano, il capo squadra Michele Detomaso ed il vigile Alberto Sportelli. Proprio fra Sportelli ed il sindaco si è acceso un confronto incandescente. Sportelli ha ricordato sommariamente i gravi problemi strutturali del distaccamento: funzionano appena tre docce ed in modo alternato altrimenti salta il sistema elettrico, le prese elettriche quando piove si bagnano, la pavimentazione del piano terra cede perché manca completamente il solaio, i cancelli non funzionano con il rischio è che i mezzi restino bloccati, e di recente sono comparsi in caserma persino i topi a causa della presenza della vicina vasca di raccolta dell’acqua che non viene pulita. Sportelli ha inoltre apertamente manifestato il suo fastidio al sindaco per le dichiarazioni da lui rese sulla stampa regionale che hanno messo in ridicolo il corpo dei vigili del fuoco accusato ironicamente di avere paura dei cani dopo la recente aggressione subita da un rappresentante del corpo di Putignano. Il sindaco De Miccolis in tutta risposta ha detto: “fra amministrazioni secondarie dello Stato c’è bisogno di unità e collaborazione e non di fomentare i problemi”.

Si è poi tornati a parlare del tema principale dell’incontro: i gravi disagi strutturali del distaccamento, l’urgenza di lavori di manutenzione ed il rischio, concreto, di una chiusura della sede di Putignano. “Non è una minaccia che facciamo noi”, hanno fatto notare all’unisono i sindacalisti “ma a livello centrare si sta lavorando per eliminare le sedi distaccate quindi i problemi strutturali di Putignano potrebbero essere colti al volo per una chiusura”. “Se non si risolveranno almeno le situazioni più urgenti, a breve i vigili che prestano servizio a Putignano chiederanno di essere spostati a Bari e così il distaccamento di Putignano si svuoterà come sta già avvenendo a Carrassi”, hanno proseguito.

Alla fine un accordo è stato raggiunto: nella prossima settimana l’assessore Campanella con i tecnici del Comune effettuerà un sopralluogo  presso il distaccamento per evidenziare le necessità più stringenti e su queste si interverrà per un massimo di 30mila euro di spesa.

lavori_vf_1lavori_vf_2

© Riproduzione riservata 31 Agosto 2012