aggiornato il 16/07/2010 alle 8:51 da

Il ritrovo di “Quelli del campeggio del Csg”

PUTIGNANO – Dopo più di trent’anni “quelli del campeggio del CSG” si sono ritrovati per rivivere le emozioni di anni indimenticabili: l’estate portava con sé il divertimento dei giochi sulla spiaggia, dalla caccia al tesoro ai gavettoni d’acqua, ma anche l’impegno di turni di lavoro tra cucina, refettorio, pulizia del campo. La sera ancora giochi, canti e musica sotto le stelle. Poi tutti a dormire nelle tende.

Rivivere quei momenti, venerdì 9 luglio presso il ristorante “La Reggia del Balì”, ha suscitato una vena nostalgica e commovente, soprattutto dinanzi alla visione di un filmato dell’epoca e di un reportage fotografico realizzato appositamente per la serata. Significativo il momento dello scambio dei ricordi legati ad aneddoti ed episodi rimasti scolpiti nella mente di molti. La serata si è conclusa davanti ad un ricco buffet e con la rituale foto di gruppo.

Le attività ricreative del Centro Sociale Giovanile, riconosciuto ente morale dal presidente della Repubblica italiana, si svolgevano nel pieno rispetto dell’avversario o del prossimo. Con la collaborazione del Comune di Putignano, del Tribunale dei Minori di Bari e dell’AAI – Ufficio per gli aiuti assistenziali interni ed internazionali del Ministero degli Interni, non mancava solidarietà e sostegno a famiglie disagiate e ragazzi in difficoltà.

Tre i turni organizzati ad ogni stagione estiva, per un totale di circa 150 adolescenti affiancati di volta in volta da una squadra affiatata di assistenti-educatori. Tante le iniziative e le trasferte organizzate nel periodo estivo: la prima nel ’75, a Pin Pen. Poi, ogni anno in posti diversi della Puglia, dal Gargano al Salento. Tutto cominciò in sinergia con la direttrice della colonia Cozzana, Dora Lovero. Man mano, il gruppo si consolidò fino a costituire un piccolo villaggio di campeggiatori che, ancora oggi, porta con sé il ricordo di un’esperienza associativa unica.

Ad organizzare la rimpatriata il gruppo storico del CSG, composto da Bernardo Notarangelo, Renato Belviso, Carmine Lattarulo, Pina Laera, Maria Lerario, Dino Giannandrea. Tanti quelli che hanno risposto all’appello: Fabrizio Lopriore, Beppe  e Graziano Bianco, Nicola Boccardi, Enzo Calabritta, Ciccio Campanella, Tonio Castellana, Vito Catera, Gianni Cito, Tonia e Rosalinda Lippolis, Emma e Valentina Loliva, Giampaolo Loperfido, Palmina Maggipinto, Antonella Messa, Franco Mignozzi, Nicola Monopoli e famiglia, Luciano Netti, Gianni e Ciccio Notarangelo, Franco Ricchi, Rosa Todisco, Vanna Verna, Maria Guarnieri, Giusy Gonnella. Un elenco che supera le cento unità. L’augurio è rintracciare molti altri, per ripetere l’esperienza in una prossima rimpatriata.

Ulteriori dettagli e foto esclusive dei campeggiatori degli anni ’70, domani in edicola su Fax

© Riproduzione riservata 16 Luglio 2010