aggiornato il 17/01/2013 alle 14:38 da

Il Palazzo del Principe resta aperto fino al 12 febbraio

PUTIGNANO – E’ stata prorogata fino al 12 febbraio la mostra di Tina Sgrò all’interno del Palazzo del Principe Romanazzi- Carducci. La mostra può vantare un’affluenza di circa 6000 visitatori durante le festività tra locali e turisti e di ben 15 classi di scuole della provincia di Bari.

L’esposizione di Tina Sgrò rappresenta un’occasione unica per visitare il bellissimo Palazzo e le stanze del piano nobile, in un’ottica di riscoperta del passato a favore del futuro, come sottolineato dall’Assessore alla Cultura Giuseppe Genco in occasione dell’inaugurazione della mostra tenutasi il 6 dicembre scorso:

“LE STANZE DELLA MEMORIA è un’iniziativa di grande valore culturale e mediatico che offre la possibilità ai putignanesi e non di visitare questo gioiello, che è il Palazzo del Principe, ulteriormente impreziosito dalle opere di Tina Sgrò che interpretano in modo eccezionale gli stessi ambienti che le ospitano. Una particolarità assolutamente da non perdere.

Un percorso nuovo per questa struttura che nasce come Casa Museo (con l’obiettivo di divenire Museo Civico a breve) e che dedicherà una parte dei suoi spazi per ospitare opere come quelle che oggi sono collocate negli ambienti più preziosi del Palazzo Romanazzi Carducci”.

Il lavoro, ospitato nel Palazzo del Balì, è stato realizzato dietro specifica commissione e sotto la curatela di Massimiliano Rossi della Galleria Rossi Arte. La mostra è organizzata dell’Ass.ne Cult “Workinprogress” e vede la preziosissima collaborazione di “Putignanonelmondo” e di “Nolarte”, nonché il Patrocinio dell’ Assessorato alla Cultura del Comune di Putignano.

E’ previsto per la mattina del 12 febbraio il Finissage della Mostra nel corso del quale, alla presenza dell’artista e delle autorità, verrà presentato il Catalogo della Mostra “Le Stanze della Memoria” e l‘archivio dell’opera completa dell’artista Tina Sgrò. L’opera editoriale verrà tradotta in cinque lingue e distribuita per E-Book, operazione che mira all’internazionalizzazione delle opere della Sgrò.

Stanze_della_memoria_Tina_Sgr_-_Salone_GialloStanze_della_memoria_Salone_Giallo

© Riproduzione riservata 17 Gennaio 2013