aggiornato il 19/03/2013 alle 16:25 da

‘Nontiscordardimé’ nelle scuole di Putignano

PUTIGNANO – Ogni anno In Italia migliaia di classi aderiscono all’Operazione scuole pulite e vengono coinvolti alunni, insegnanti, genitori e cittadini. Noi di Legambiente siamo convinti che la scuola sia uno dei luoghi principali in cui si deve produrre e di fatto si produce, bellezza. La bellezza degli spazi scolastici che “Nontiscordardimé” promuove attraverso azioni di riqualificazione di aule, corridoi e cortili; la bellezza dei gesti che ogni giorno studenti ed insegnanti promuovono nel costruire una comunità scolastica coesa e sensibile ai bisogni del proprio territorio; la bellezza degli oggetti che la scuola all’interno della sua attività di ricerca, e di produzione didattica genera ogni giorno valorizzando il talento e la creatività dei ragazzi. A Putignano, doveva svolgersi proprio sotto la tormenta di neve, la piantumazione di alcune querce presso i plessi della scuola media “Stefano da Putignano”, della scuola primaria di “Via Eroi del Mare” e di alcuni fiori presso il plesso della scuola media “G.Parini” ma è stata rimandata a sabato 24 marzo 2013, sempre intorno alle 9.00 e alle 10.00. Invece, i genitori dei bambini che frequentano la scuola primaria “G. Minzele” di Via Roma, noncuranti del freddo e della neve, hanno imbracciato zappe, vanghe, rastrelli e forbici, hanno iniziato a sistemare le aiuole antistanti l’edificio scolastico che versavano in condizione di abbandono e, dopo un po’, un tiepido raggio di sole ha consentito alle insegnanti di far uscire i bambini che, con il loro sorriso, hanno premiato i validi genitori, giardinieri improvvisati, e qualcuno ha anche dato una sforbiciatina alle siepi. Così, finalmente, ha rivisto la luce la splendida scala centrale su cui: i bambini di quarta hanno appeso un trenino colorato con la scritta “Grazie al nostro impegno, la scuola è più bella e vivibile. Aiutaci a mantenerla così” e, i bambini di terza, hanno steso un maxi-lenzuolo con uno splendido arcobaleno colorato dalle impronte delle loro manine altrettanto volenterose. Sono state ripulite da ogni genere di rifiuto tutte le aiuole e asportati tutti gli escrementi ritrovati. Sono inoltre stati appesi dei cartelli colorati dai bambini contenti il divieto di far effettuare la “cacca” dei cagnolini nelle citate aiuole. Anche il Dirigente dell’I.C. “Minzele-Parini”, Prof. Francesco Tricase, orgoglioso e soddisfatto di aver aderito a questa magnifica iniziativa, ha collaborato alle attività di pulizia dando un esempio di buona volontà e ha ringraziato Legambiente e soprattutto i genitori intervenuti. Per fortuna, inoltre, grazie all’intervento della dr.ssa Scalini, comandante della Polizia Municipale, sono giunti sul posto alcuni operatori dell’azienda che cura la raccolta dei rifiuti a Putignano, l’A.T.I. Antinia-Avvenire, che hanno caricato e portato via diversi bustoni di rifiuti (perlopiù rami tagliati dalle siepi ma anche bottiglie, vetri, escrementi di animali, ecc.). Un grosso applauso e ringraziamento va quindi agli straordinari genitori che, rimboccatisi le maniche, hanno pulito gli spazi che i loro figli vivono quotidianamente. A grande richiesta, inoltre, e grazie alla collaborazione gratuita e volontaria dell’azienda Stefano Ignazzi, sabato prossimo si realizzerà la potatura del grande pino antistante la gradinata che, con i suoi enormi rami, non curati ormai da anni, oscura alcune aule ed è entrato quasi del tutto sul relativo balcone. La campagna ripropone il concorso fotografico “LA SCUOLA IN UN CLICK” con il sottotitolo “La bellezza dei gesti, degli oggetti e dei luoghi” in cui le classi e le scuole, in un reportage con cinque immagini, racconteranno i miglioramenti apportati.

gennaio_2013_149gennaio_2013_157gennaio_2013_135gennaio_2013_142

Ogni anno In Italia migliaia di classi aderiscono all’Operazione scuole pulite e vengono coinvolti alunni,
insegnanti, genitori e cittadini.
Noi di Legambiente siamo convinti che la scuola sia uno dei luoghi principali in cui si deve produrre e di
fatto si produce, bellezza. La bellezza degli spazi scolastici che “Nontiscordardimé” promuove attraverso
azioni di riqualificazione di aule, corridoi e cortili; la bellezza dei gesti che ogni giorno studenti ed insegnanti
promuovono nel costruire una comunità scolastica coesa e sensibile ai bisogni del proprio territorio; la
bellezza degli oggetti che la scuola all’interno della sua attività di ricerca, e di produzione didattica genera
ogni giorno valorizzando il talento e la creatività dei ragazzi.
A Putignano, doveva svolgersi proprio sotto la tormenta di neve, la piantumazione di alcune querce presso i
plessi della scuola media “Stefano da Putignano”, della scuola primaria di “Via Eroi del Mare” e di alcuni
fiori presso il plesso della scuola media “G.Parini” ma è stata rimandata a sabato 24 marzo 2013, sempre
intorno alle 9.00 e alle 10.00.
Invece, i genitori dei bambini che frequentano la scuola primaria “G. Minzele” di Via Roma, noncuranti
del freddo e della neve, hanno imbracciato zappe, vanghe, rastrelli e forbici, hanno iniziato a sistemare le
aiuole antistanti l’edificio scolastico che versavano in condizione di abbandono e, dopo un po’, un tiepido
raggio di sole ha consentito alle insegnanti di far uscire i bambini che, con il loro sorriso, hanno premiato i
validi genitori, giardinieri improvvisati, e qualcuno ha anche dato una sforbiciatina alle siepi.
Così, finalmente, ha rivisto la luce la splendida scala centrale su cui: i bambini di quarta hanno appeso un
trenino colorato con la scritta “Grazie al nostro impegno, la scuola è più bella e vivibile. Aiutaci a
mantenerla così” e, i bambini di terza, hanno steso un maxi-lenzuolo con uno splendido arcobaleno
colorato dalle impronte delle loro manine altrettanto volenterose.
Sono state ripulite da ogni genere di rifiuto tutte le aiuole e asportati tutti gli escrementi ritrovati. Sono
inoltre stati appesi dei cartelli colorati dai bambini contenti il divieto di far effettuare la “cacca” dei
cagnolini nelle citate aiuole.
Anche il Dirigente dell’I.C. “Minzele-Parini”, Prof. Francesco Tricase, orgoglioso e soddisfatto di aver aderito
a questa magnifica iniziativa, ha collaborato alle attività di pulizia dando un esempio di buona volontà e ha
ringraziato Legambiente e soprattutto i genitori intervenuti.
Per fortuna, inoltre, grazie all’intervento della dr.ssa Scalini, comandante della Polizia Municipale, sono
giunti sul posto alcuni operatori dell’azienda che cura la raccolta dei rifiuti a Putignano, l’A.T.I. Antinia-
Avvenire, che hanno caricato e portato via diversi bustoni di rifiuti (perlopiù rami tagliati dalle siepi ma
anche bottiglie, vetri, escrementi di animali, ecc.).
Un grosso applauso e ringraziamento va quindi agli straordinari genitori che, rimboccatisi le maniche,
hanno pulito gli spazi che i loro figli vivono quotidianamente.
A grande richiesta, inoltre, e grazie alla collaborazione gratuita e volontaria dell’azienda Stefano Ignazzi,
sabato prossimo si realizzerà la potatura del grande pino antistante la gradinata che, con i suoi enormi
rami, non curati ormai da anni, oscura alcune aule ed è entrato quasi del tutto sul relativo balcone.
La campagna ripropone il concorso fotografico “LA SCUOLA IN UN CLICK” con il sottotitolo “La bellezza dei
gesti, degli oggetti e dei luoghi” in cui le classi e le scuole, in un reportage con cinque immagini,
racconteranno i miglioramenti apportati.

© Riproduzione riservata 19 Marzo 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento