aggiornato il 23/03/2013 alle 8:15 da

Il 3 aprile parte il ‘porta a porta’, la Lista Rossi presenta interpellanza

IMG_8613PUTIGNANO – Il 3 aprile si parte con la raccolta dei rifiuti “porta a porta” in tutto il territorio di Putignano e contestualmente spariranno dal centro del paese tutti i cassonetti stradali. L’amministrazione comunale ha deciso e nonostante i problemi evidenti sul fronte consegna carrellati e funzionalità del centro comunale di raccolta, si va avanti.
A porre dubbi sono però i consiglieri comunali di opposizione. La lista Nino Rossi in data 18 marzo ha presentato un’interpellanza nello specifico sul centro comunale di raccolta consegnato ma non ancora funzionante. Nell’interpellanza, i consiglieri Rossi, Ubaldo Genco e Gianni Pignataro chiedono “se codesta amministrazione, all’atto della consegna del Centro ha verificato l’ultimazione effettiva dei lavori; se codesta amministrazione ha verificato le condizioni di sicurezza dello stesso centro; se sono stati rispettati tutti i requisiti tecnici idonei alla consegna della struttura”.
Nino Rossi intervistato da Fax, ci tiene però a fare delle precisazioni: “Non siamo contro la raccolta differenziata come vogliono far credere ma le cose vanno fatte per bene altrimenti è il caos”.  Rossi poi ricorda che il centro di raccolta è stato consegnato il 26 febbraio ma il Comune non avrebbe dovuto accettare la consegna di un’opera incompleta”. E si chiede: “Lo sanno che si aspettano mesi e mesi prima di avere gli allacci? E che sono quei rattoppi?”.

Nelle foto i lavori di rattoppo effettuati dalla ditta esecutrice mentre si svolgeva la consegna dell’opera.

© Riproduzione riservata 23 Marzo 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento