aggiornato il 06/05/2013 alle 9:47 da

In 21 giorni la raccolta differenziata è già al 45%

raccolta-put_3PUTIGNANO – Nonostante il servizio “porta a porta” sia ancora parziale e con evidenti problemi di abbandono di rifiuti nelle campagne, l’amministrazione comunale e l’Ati Antinia-Avvenire possono essere giustamente soddisfatti per quanto riguarda il dato percentuale di raccolta differenziata giù maturato. In 21 giorni, si è passati dal 16% al 45%. L’assessore all’ambiente Dino Angelini ringrazia i cittadini e gli operatori ecologici. Di seguito pubblichiamo il comunicato stampa diffuso dall’assessorato all’ambiente del Comune:

 

Sono passati ventuno giorno dall’avvio del nuovo servizio di igiene urbana nel comune di Putignano ed è tempo di primi dati e bilancio. In sole tre settimane la percentuale di raccolta differenziata a Putignano è passata dal 16,37% al 45,12%. Un risultato significativo che testimonia l’impegno e la grande sensibilità della cittadinanza putignanese nei confronti del tema della tutela dell’ambiente.

 

Il Vicesindaco, nonché assessore all’ambiente del Comune di Putignano, Dino Angelini, soddisfatto del risultato, sottolinea “la grande risposta dei cittadini putignanesi al cambiamento radicale nelle abitudini. I primi dati, continua Dino Angelini, sono eccellenti e superiori alle nostre aspettative di breve periodo. Il ringraziamento maggiore lo dobbiamo quindi in primis ai cittadini, in secondo luogo agli operatori ecologici chiamati anch’essi ad un radicale cambiamento nelle metodologie di lavoro”.

 

Il nuovo servizio, dunque, a tre settimane dall’avvio si dimostra efficace per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Tuttavia lo stesso Dino Angelini sottolinea che “il servizio non è ancora completo perché manca il servizio per l’agro e per la zona industriale, oltre alla mancata apertura del fiore all’occhiello che sarà il Centro comunale di Raccolta su via Alberobello, una volta completato l’avvio si tenderà a rendere lo stesso migliore, con le necessarie calibrazioni e piccole modifiche in base alle esigenze e alle problematiche emerse dal dovuto e continuo ascolto degli utenti”.

 

Ufficio Stampa Assessorato all’ambiente di Putignano

 

 

© Riproduzione riservata 06 Maggio 2013