aggiornato il 20/07/2013 alle 8:49 da

La Regione vuole chiudere l’ospedale di Putignano

ospedaleputignanoPUTIGNANO – La peggiore delle previsioni, secondo quando dichiarato dall’assessore regionale alla sanità Elena Gentile, potrebbe presto diventare realtà: l’ospedale Santa Maria degli Angeli di Putignano è destinato a chiudere. E nemmeno nei tempi si può ben sperare. Durante l’estate l’assessore dovrebbe avviare incontri e consultazioni con le comunità interessate dal nuovo piano taglia-ospedali, e ad autunno le intenzioni potrebbero diventare delibere esecutive. Il terremoto è dovuto ad alcune dichiarazioni rese mercoledì scorso dall’assessore regionale al giornalista del TgNorba. Argomento dell’intervista: il nuovo piano di riordino con i conseguenti tagli. La Gentile ha spiegato che l’obiettivo è fare risparmiare alla Regione circa 500 milioni di euro l’anno attraverso la chiusura delle piccole strutture, da 5 a 10, e di altri punti nascita. E pensare che il riordino del 2010 era già costato la chiusura di 22 ospedali e 2400 posti letto. Secondo quanto anticipato al TgNorba dalla Gentile, in cima alla lista nera c’è proprio l’ospedale di Putignano per quanto riguarda il barese , e quello di Grottaglie, nel tarantino, che vengono già dati per spacciati. Questi ospedali sarebbero quindi riconvertiti in case della salute per la prima assistenza. L’assessore regionale ha annunciato che a breve partirà il suo tour di ascolto che durerà per tutta l’estate con il dichiarato intento di scongiurare le rivolte di piazza.

Le reazioni alla possibile chiusura dell’ospedale nel numero di Fax in edicola da oggi.

© Riproduzione riservata 20 Luglio 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento