aggiornato il 16/09/2013 alle 14:39 da

Tribunale: il sindaco revoca l’ordinanza, trasloco ultimato

tribunale assembramento ccPUTIGNANO – Come abbiamo titolato sul Settimanale Fax possiamo davvero dire: “Tribunale addio”. Vano si è rivelato il tentativo del sindaco di sospendere con unordinanza di pubblica sicurezza il trasloco dei fascicoli e dei mobili presenti nel locale tribunale in via Roma verso la nuova sede di Rutigliano. Venerdì infatti si è svolto l’incontro fra De Miccolis e il prefetto; quest’ultimo ha evidenziato chiaramente l’insufficienza delle motivazioni dell’ordinanza. Al sindaco non è rimato quindi altro da fare che emettere una nuova ordinanza di revoca della precedente nella quale si legge che “il Prefetto ha espresso di ritenere non sussistenti nel caso de quo, i requisiti legittimanti l’emissione di Ordinanza Sindacale non potendo qualificarsi, le problematiche connesse al trasloco, questioni interessanti la sicurezza e l’ordine pubblico”. Sabato mattina quindi il trasloco è ripreso e ad oggi è dato per concluso. Il tribunale di Putignano ormai è chiuso e nulla si sa su quale destinazione alternativa potrà essere data all’immobile comunale (ci si augura non sia l’abbandono ed il degrado).

Gli unici ancora attivi sul fronte salvaguardia del tribunale restano i rappresentanti dell’Associazione Avvocati Putignano che hanno presentato istanza alle autorità competenti: Presidente Corte d’Appello di Bari, Presidente Tribunale di Bari, Prefetto di Bari, sindaco di Putignano, Regione, Spesale Asl Bari, Vigili del Fuoco, Ispettorato del Lavoro e Ordine degli Avvocati. Nell’istanza che porta la data del 14 settembre, l’associazione chiede che sia verificata la salubrità e il rispetto dei requisiti di sicurezza previsti per legge presso la sede del tribunale a Rutigliano.

© Riproduzione riservata 16 Settembre 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento