aggiornato il 20/02/2015 alle 23:52 da

Muore mentre gioca a calcetto con gli amici

tragedia laquerciaPUTIGNANO – Tragedia ieri sera sui campetti del centro sportivo La Quercia. Un venerdì come gli altri, in cui un gruppetto di amici si è dato appuntamento per la solita partitella. A pochi minuti dalla fine della sfida, però, succede qualcosa di inaspettato: Marcello Cagnetta, 59 anni, inizia a vacillare e improvvisamente si accascia sullo strato di erba sintetica. Gli amici capiscono subito che qualcosa non va. Chiamano immediatamente i soccorsi e, nel frattempo, si procurano il defibrillatore in dotazione al centro sportivo. Marcello respira ancora e il suo cuore continua a battere. Non resta che attendere l’arrivo dell’ambulanza. Quando l’equipe di medici e paramedici arriva al centro sportivo, Marcello è ancora in vita. Ma passano i minuti e la sua situazione si aggrava fino a quando smette di respirare. E il suo cuore di battere. Per Marcello non c’è più nulla da fare. È stato stroncato da un arresto cardio-circolatorio. Sul posto arriva anche una pattuglia dei carabinieri della locale stazione, guidati dal luogotenente Bartolomeo Nucci. Marcello Cagnetta è stato per diversi anni il direttore della locale Banca Carime, da qualche tempo era in pensione. Chi lo ha conosciuto lo ricorda come una persona eccezionale. Così anche un dipendente del centro sportivo che ricorda: “era sempre disponibile e pronto a risolvere qualunque tipo di problema”.

© Riproduzione riservata 20 Febbraio 2015