aggiornato il 31/07/2015 alle 7:02 da

Tre denunce per opere abusive in zona vincolata

img2122PUTIGNANO – Il personale della stazione del Corpo Forestale di Noci, all’esito di un’attività d’indagine tesa alla tutela del territorio e del paesaggio, ha operato il sequestro di un fabbricato residenziale in agro di Putignano, in località Chiancarosa-Barsento, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico. Il fabbricato, costituito da una struttura portante in muratura in fase di ultimazione coperta da tetto in legno, ha una superficie complessiva di 80 mq e una volumetria di 200 mc. Dall’attività di indagine svolta è risultato che all’Ufficio tecnico del Comune di Putignano era stata depositata una S.C.I.A. per la ristrutturazione di una vecchia costruzione ma dai controlli effettuati anche attraverso il Sistema Informativo del CFS che permette di sovrapporre le ortofoto delle diverse annate e di monitorare le trasformazioni subite dal territorio, è emerso che non vi era alcuna costruzione preesistente da ristrutturare, pertanto l’opera edificata costituiva a tutti gli effetti una nuova costruzione realizzata in assenza di permesso di costruire e autorizzazione paesaggistica. Il proprietario dell’immobile, il direttore dei lavori ed il titolare dell’impresa costruttrice sono stati deferiti all’A.G. per il reato urbanistico edilizio e per la violazione della normativa a tutela del paesaggio. Il committente dei lavori, per aver reso false dichiarazioni nella S.C.I.A., risponderà anche di falso ideologico. Il sequestro è stato già convalidato dal G.I.P. del Tribunale di Bari.

© Riproduzione riservata 31 Luglio 2015