aggiornato il 30/04/2011 alle 16:47 da

Muore a 33 anni per un colpo di sonno

polizia-stradalePUTIGNANO – E’ morto in un tragico incidente stradale, forse a causa di un colpo di sonno verso le ore 6 di giovedì 28 aprile, il 33enne Vincenzo Donghia, originario di Noci, ma residente a Putignano. L’incidente è avvenuto sull’Autostrada del Sole Roma-Napoli, in direzione della Capitale, all’altezza di Colleferro, in provincia di Frosinone. Il giovane era a bordo di una Peugeot 307 e viaggiava in compagnia di un amico in direzione di Roma, alle spalle di un Tir che lo precedeva nella stessa direzione di marcia. Forse a causa di un colpo di sonno Donghia ha perso il controllo del veicolo ed è andato a scontrarsi con il mezzo pesante. L’impatto è stato violentissimo, tanto che gli occupanti dell’automobile sono stati sbalzati fuori dall’abitacolo finendo rovinosamente contro il guardrail. Per il conducente, malgrado la folle corsa verso l’ospedale di Anagni, non c’è stato nulla da fare; il suo compagno di viaggio è stato, invece, trasferito d’urgenza a bordo di un elicottero dell’Ares 118 all’ospedale San Camillo, nella Capitale. La vettura e il Tir coinvolti nell’incidente sono stati sequestrati e trasportati presso un deposito convenzionato di Palestrina. 
L’esatta dinamica del sinistro – avvenuto proprio a ridosso di un tratto che qualche settimana fa era stato invaso da terreno fangoso a seguito di uno smottamento – è ancora al vaglio degli agenti della Polstrada di Frosinone, intervenuti sul posto assieme a Vigili del Fuoco e al 118.
La salma del giovane putignanese si trova ora a disposizione dell’Autorità giudiziaria presso il nosocomio di Anagni. Non c’è ancora una data sul rientro a Putignano della salma per poter svolgere i funerali, l’autorità giudiziaria ha incaricato un medico legale della perizia sul corpo. 
Vincenzo Donghia era celibe lascia i genitori ed il fratello.

© Riproduzione riservata 30 Aprile 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento