aggiornato il 11/09/2011 alle 14:43 da

Si stende sui binari, vuole farla finita

PUTIGNANO – stazioneLunedì 5 settembre, nella mattinata un quarantenne putignanese si è reso protagonista di un gesto disperato. Si è recato in stazione e lì si è steso sui binari, con la presunta intenzione di farla finita. Il movente è amoroso. L’uomo, di professione fruttivendolo, ha dichiarato di essere stato mollato dalla fidanzata, molto più giovane di lui, e di non volerne più sapere di nulla. Nella caserma dei carabinieri sono giunte le segnalazioni di chi ha visto  un signore che, con fare sospetto, si aggirava intorno ai binari. Quando i militari sono intervenuti in stazione, il quarantenne, noto alle cronache e presumibilmente affetto da instabilità mentale, si era già allontanato dai binari, continuando a minacciare l’atto disperato. Al netto dell’accaduto, la circolazione dei treni è stata bloccata per il tempo necessario a ripristinare la situazione. Nel corso della giornata il dramma sentimentale è proseguito ma in altro scenario. L’uomo infatti ha fatto rientro nella sua abitazione solo in serata. La compagna, che ha poi confermato il litigio della coppia, ha chiamato il 118, preoccupata del gesto  che il fidanzato aveva compiuto in mattinata e delle condizioni in cui si era ripresentato in casa. Tuttavia quando il personale di soccorso è arrivato, il quarantenne era già scappato. Solo il giorno successivo, martedì, i carabinieri lo hanno rintracciato ed è stato richiesto l’intervento del SIM (Servizio Igiene Mentale). L’uomo, a detta del personale ASL intervenuto, ha accettato di sottoporsi al Trattamento Sanitario Obbligatorio. Il suo gesto, probabilmente un’azione solo dimostrativa, volta ad attirare l’attenzione su di sé, confermerebbe l’instabilità dell’uomo, che avrebbe anche problemi di alcolismo.

© Riproduzione riservata 11 Settembre 2011