aggiornato il 26/06/2010 alle 11:06 da

Sparato ad una coscia, già dimesso

gambizzatoputPUTIGNANO – E’ stato subito dimesso con 7 giorni di prognosi la vittima dell’agguato malavitoso avvenuto ieri pomeriggio in contrada Spine Rossine a Putignano. Il 58enne Carmelo Putignano, è stato raggiunto alla coscia sinistra da uno dei tre colpi di pistola sparati degli aggressori. Due gli individui a bordo della Ford Fiesta, uno dei quali ha sparato utilizzando una pistola di grosso calibro. Sul luogo dell’agguato i carabinieri hanno rinvenuto i tre bossoli ora all’analisi della scientifica.

La vittima è un pregiudicato originario di Palagiano, sottoposto alla misura cautelare della Sorveglianza Speciale che lo obbliga a rientrare in casa entro un determinato orario e al divieto di frequentazione di persone appartenenti alla malavita.

Ieri pomeriggio stava rientrando a casa, nella sua abitazione in contrada Spine Rossine, quando è stato speronato e poi gambizzato. A chiedere l’intervento di carabinieri e ambulanza e a soccorrere per primi il ferito sono stati alcuni concittadini sopraggiunti sul luogo subito dopo la sparatoria.

Carmelo Putignano si era trasferito nella nostra cittadina per curare gli interessi di un’agenzia di pompe funebri aperta dalla sua famiglia nei pressi di Porta Barsento.

I carabinieri della locale stazione comando assicurano indagini a tutto campo, ma sembra probabile che l’atto criminale sia da ricondurre a tensioni nate all’interno del mondo della malavita locale.

© Riproduzione riservata 26 Giugno 2010