aggiornato il 08/11/2011 alle 16:38 da

Violenta una 12enne, arrestato

PUTIGNANO – stupro_minorenneCon l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una bambina di 12 anni, sua connazionale, residente a Putignano, un giostraio trentenne di nazionalità romena è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria dai carabinieri a Taranto. L’uomo, che si trovava nel capoluogo jonico per lavoro, avrebbe circuito la vittima vantandosi di essere il suo fidanzato, e l’avrebbe indotta a subire rapporti sessuali completi. 
Le indagini dei carabinieri sono state avviate sabato quando i genitori della ragazzina ne hanno denunciato la scomparsa alla locale caserma. I militari hanno immediatamente avviato le verifiche del caso scoprendo che la ragazzina quel giorno non si era presentata a scuola. Grazie ad attività investigativa volta ad accertare le frequentazioni della minore, i carabinieri sono risaliti all’identità del giostraio che spesso si faceva vedere a Putignano e che proprio in quei giorni era presso il luna park di Taranto. In accordo con la compagnia dei carabinieri di Taranto, domenica l’uomo è stato individuato mentre si trovava in compagnia della minore. Entrambi sono stati condotti nella caserma per riferire sull’accaduto e solo a seguito di indagini più approfondite, anche di tipo sanitario, si è appreso che la sera prima la ragazza aveva subito un rapporto sessuale completo. A quel punto per l’uomo si sono aperte le porte del carcere, nonostante lui continuasse a minimizzare la situazione dichiarandosi “fidanzato” della 12enne e vantandosi di quanto avvenuto. L’uomo è stato trasferito presso la locale casa circondariale. La ragazzina è invece stata raggiunta a Taranto dalla madre ma poi trasferita presso una casa protetta dove ancora si trova in attesa delle decisioni dei magistrati incaricati del caso. type="text/javascript"

© Riproduzione riservata 08 Novembre 2011