aggiornato il 07/12/2011 alle 9:34 da

[ULTIM’ORA] Due pugnalate al volto del cognato, arrestato [VIDEO]

Aggiornamento delle ore 18.00: Sono scattate le manette per Giuseppe Laterza, 70enne cognato di Domenico Decataldo che questa mattina ha accoltellato. Di seguito riportiamo la ricostruzione diffusa dai carabinieri: “L’individuo si è avvicinato al pensionato che stazionava nell’autovettura di proprietà parcheggiata dinanzi al circolo solitamente frequentato e, dopo averlo indotto ad abbassare il vetro del finestrino anteriore, con mossa fulminea e proditoria, lo attingeva per ben due volte in viso con un oggetto acuminato, probabilmente un coltello. Subito dopo l’aggressore si è allontanato a piedi mentre il malcapitato, soccorso da alcuni passanti, è stato caricato su un’ambulanza del “118” e trasportato presso l’Ospedale di Putignano. Qui le sue condizioni sono apparse subito serie anche in relazione al fatto che l’uomo ha avuto un’emorragia, conseguenza del trattamento con anticoagulanti cui si sottopone quotidianamente. Subito allertati, i Carabinieri della locale Stazione, intervenuti unitamente a quelli della Compagnia di Gioia del Colle, hanno raccolto le prime testimonianze sul luogo del delitto, mettendosi sin da subito alla ricerca del cognato, identificato subito nell’autore dell’insano gesto, circostanza questa successivamente confermata anche dalla vittima in ospedale. Di conseguenza sono scattate le ricerche dell’uomo, G.L. (Giuseppe Laterza ndr.), 70enne, il quale è stato sorpreso mentre rientrava, con largo anticipo rispetto ai tempi prestabiliti, presso la Casa di Riposo per anziani ubicata in Noci, ove lo stesso dimora già da alcuni anni. Avrebbe agito per l’odio accumulato nel tempo verso il cognato con il quale non correva buon sangue. Dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato associato presso la Casa Circondariale di Bari, dove dovrà rispondere di tentato omicidio e porto di oggetti atti ad offendere. Sono tuttora in corso le indagini finalizzate al rinvenimento dell’arma utilizzata dall’aggressore”.

accoltellato_sul_corso_3accoltellato_sul_corso_2

PUTIGNANO – Dopo alcune ore di indagine è stato individuato e bloccato dai carabinieri Giuseppe Laterza, classe 1941, che attualmente si trova in stato di fermo presso la locale caserma. L’uomo è accusato di essere l’autore dell’accoltellamento avvenuto questa mattina, verso le ore 9, in corso Umberto I, ai danni del 72enne Domenico Decataldo, ausiliario ospedaliero in pensione. E’ stato lo stesso Decataldo a mettere gli inquirenti sulle tracce dell’aggressore. A chi lo aveva soccorso presso il “Circolo dei Amici” dove si era riparato, il 72enne aveva infatti riverito “è stato mio cognato”. Laterza da tempo soffre di problemi mentali tanto che in passato più volte sarebbe stato sottoposto a Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO) e, pare, che attualmente si trovasse presso una casa protetta. Ulteriori notizie sul grave fatto di cronaca sabato prossimo in edicola sul Settimanale Fax. 

Aggiornamenti live della mattinata:

Aggiornamento ore 15,00. I carabinieri hanno individuato e bloccato l’aggressore del 72enne Domenico Decataldo. Si tratta di Giuseppe Laterza, classe 1941, cognato dell’uomo accoltellato questa mattina in corso Umberto I. Attualemnte Laterza si trova in stato di fermo presso la locale caserma dei carabinieri.

Aggiornamento delle 12:15. A ferire alla gola l’ex infermiere sarebbe stato il cognato, soggetto con dichiarati problemi di instabilità mentale, tanto che sarebbe stato in cura al SIM e in passato sottoposto più volte al TSO. Il primo soccorritore del Decataldo sarebbe stato un avventore del Circolo degli Amici, a questi la vittima avrebbe rivelato l’identità del suo aggressore. L’uomo è stato infatti portato in caserma per essere udito dai carabinieri come testimone e riferire l’accaduto.

Aggiornamento delle ore 11:18. Il ferito è Domenico Decataldo, 72 anni, infermiere in pensione. L’uomo ora si trova in ospedale, nel reparto di rianimazione. Risulta recisa la giugulare.  E’ probabile che l’aggressione abbia un movente da ricercarsi in attriti familiari. Sarebbe stata proprio la vittima a rivelare agli inquirenti il nome dell’aggressore. L’identikit è stato diffuso in tutto il sud est barese, le ricerche sono a tutto campo. 

Ore 10:34. Questa mattina, intorno alle 9, su corso Umberto I è stato accoltellato un uomo, D.D., 72 enne. Da una prima ricostruzione è emerso che l’uomo usciva dalla sua auto, una Fiat Punto blu, quando qualcuno gli si è avvicinato, colpendolo con un fendente alla gola. Questi si è immediatamente dileguato mentre il ferito ha cercato soccorso presso il Circolo degli Amici, di cui pare sia un assiduo frequentatore. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 che hanno trasportato la vittima al Santa Maria degli Angeli, i vigili urbani e i carabinieri con alla guida il Luog. Ten. Nucci.

Sono in corso le indagini, aggiornamenti nelle prossime ore.

accoltellato_sul_corso_1

© Riproduzione riservata 07 Dicembre 2011