aggiornato il 21/01/2012 alle 9:32 da

Mente al processo, giovane denunciato

tribunalevigiliPUTIGNANO – Nell’udienza di martedì scorso presso la sede putignanese del Tribunale di Bari, un giovane testimone è stato denunciato per aver dichiarato il falso. I fatti del processo risalgono al 20 gennaio 2009, giorno in cui avviene un incidente stradale. Verso le ore 19,30 una Nissan Micra guidata da una 40enne di Putignano nell’imboccare via Castellana da via Padre Lerario urta uno scooter con a bordo due giovani. Il motore cade ed i due occupanti finiscono sull’alfalto. L’auto però non si ferma a prestare soccorso e continua la sua corsa in direzione di?Castellana. Grazie ad alcuni testimoni che annotano il numero di targa della Nissan, la donna viene però subito individuata dalla Polizia Muncipale e denunciata  per omissione di soccorso. I giovani a bordo dello scooter spiegano come si sono svolti i fatti agli agenti e l’ufficiale di polizia giudiziaria stila un rapporto dettagliato con le testimonianze dei due che riferiscono che l’auto dopo l’impatto si è allontanata in tutta fretta nonostante i loro richiami a fermarsi. Il ragazzo che sedeva dietro al guidatore dello scooter però, incredibilmente, nell’udienza di martedì davanti al giudice Errede, ha cambiato versione, provando ad alleggerire la posizione della guidatrice. “Forse non ci ha visto”, ha detto in aula dopo aver giurato di dire il vero. Eppure il giovane aveva sporto persino querela per lesioni nei confronti della guidatrice. Tanto è bastato al giudice e al pm per far sorgere il sospetto che stesse mentendo. Il giudice, in accordo con il pm, ha quindi deciso di trasmettere gli atti alla Procura affinché valuti la possibilità di procedere nei confronti del giovane contestandogli il reato penale di “falsa testimonianza”.

© Riproduzione riservata 21 Gennaio 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento