aggiornato il 23/03/2012 alle 17:56 da

Una tomba per due, bloccato il ‘trasloco’

Cimitero-tombaPUTIGNANO – E’ andato a vuoto anche il terzo atto. Dopo i primi due tentativi non ha avuto seguito nemmeno la terza ordinanza del sindaco che prevedeva lo sgombero coattivo della salma del defunto Vito Mastropietro, ampiamente trattata dal nostro giornale che ha svelato lo scandalo della “tomba per due”, un loculo cioè venduto dal?Comune due volte a persone diverse. Il sindaco, che in base al provvedimento del Tar del 21.02.2012 aveva autorizzato le operazioni, si è visto costretto a bloccare il tutto in attesa dell’udienza collegiale del Tar di Bari di giovedì prossimo, 29 marzo. Da una parte le motivazioni della famiglia Mastropietro ed in modo particolare della vedova Perrini, dall’altra quella del comune che prende in considerazione il criterio cronologico e quindi assegna il loculo alla signora Console, che l’aveva acquistato prima rispetto alla signora Perrini, precisamente nel 1996. E così in data 20 marzo il Comune inviava un telegramma alla stessa informandola che ieri alle ore 12 sarebbe avvenuto lo sgombero. La famiglia, come nelle due precedenti occasioni, si è opposta, e nemmeno l’intervento del sindaco in persona è riuscito a far si che l’ordinanza venisse eseguita. Da registrare anche l’intervento del 118, per soccorrere la figlia del defunto, colta da un malore mentre “presidiava” il loculo del papà. 

© Riproduzione riservata 23 Marzo 2012