aggiornato il 05/04/2012 alle 16:25 da

Tomba per due, il Consiglio di Stato conferma il trasferimento della salma

PUTIGNANO – IMG_3244E’ stata una settimana di botta e risposta fra il Comune di Putignano e il team difensivo della signora Rosvanna Perrini sul caso “tomba per due” ma alla fine l’ha spuntata l’amministrazione comunale. Alla richiesta di sospensiva dell’ordinanza n. 7 del 1 febbraio 2012 che prevedeva il trasferimento della salma del sig. Vito Mastropietro, marito della ricorrente, dal loculo n. 110 risultato già “impegnato” dal 1996, al n. 238, la II Sezione del Tar Puglia ha dato ragione al Comune e rigettato l’istanza degli avvocati Natalia Pinto ed Emilio Loliva. Il giudice amministrativo ha accolto la versione della difesa dell’ente, rappresentato dall’avv. Gaetano Di Muro, considerando il criterio cronologico di assegnazione del loculo e autorizzando quindi lo spostamento della salma così come deciso dal Comune.

I legali della signora Perrini però non si sono rassegnati alla decisione del Tar e a tempo di record, martedì mattina, hanno presentato ricorso al Consiglio di Stato richiedendo un provvedimento d’urgenza. La V Sezione del Consiglio di Stato già giovedì ha trasmesso alle parti la sua decisione: rigettata l’istanza della vedova e quindi confermato il trasferimento della salma.

Dal Comune fanno sapere che sarà presto riattivato l’iter per poter effettuare l’estumulazione della salma e la successiva tumulazione nel nuovo loculo assegnato.

© Riproduzione riservata 05 Aprile 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento