aggiornato il 26/04/2012 alle 10:46 da

Abusivismo in zona sottoposta a vincolo

PUTIGNANO – Foto_sequestro_022Comunicato stampa del 26-04-2012

Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato, Comando Stazione di Noci, in data 20/04/2012 hanno operato il sequestro di fabbricato in corso di costruzione in località “San Michele Piccolo” del comune di Putignano, zona agricola sottoposta a vincolo paesaggistico.

L’opera edilizia, che stava determinando una trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio, è stata realizzata in cemento armato all’interno di uno scavo ed era composta da una cisterna interrata e da un locale adiacente seminterrato della superficie complessiva di 135 mq circa; il tutto è stato creato in assenza del permesso di costruire ed in assenza dell’autorizzazione paesaggistica, necessaria in quanto in tema di tutela del paesaggio, secondo la cassazione penale, il reato ambientale si configura anche relativamente ad opere realizzate, in difetto di autorizzazione, nel sottosuolo di zone sottoposte a vincolo.

Dalle indagini espletate dagli agenti forestali è risultato che era stata depositata presso l’Ufficio Tecnico di Putignano solo una Segnalazione Certificata di Inizio Attività, cosiddetta S.C.I.A., concernete la realizzazione di lavori di manutenzione straordinaria per una cisterna interrata; tale segnalazione risulterebbe però titolo abilitativo non idoneo per la realizzazione della stessa in quanto, secondo il Testo Unico dell’edilizia (D.P.R. n. 380/2001), tra gli interventi di “nuova costruzione”, per i quali necessita esclusivamente il permesso di costruire, sono comprese anche le opere interrate. Inoltre la cisterna realizzata è risultata difforme rispetto a quella progettata in quanto costruita con una maggiore superficie e un maggior volume.

Poiché tutte le opere sono state realizzate in cemento armato, è stata contestata altresì la violazione alla normativa specifica che disciplina le opere di conglomerato cementizio armato e alle norme per la costruzione in zone sismiche (il comune di Putignano rientra nella III classe di sismicità così come previsto da una Delibera Regionale del 2004).

Il proprietario dell’immobile, originario di Putignano, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

© Riproduzione riservata 26 Aprile 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web