aggiornato il 22/06/2012 alle 17:44 da

I genitori di Fabrizio ringraziano i soccorritori

PUTIGNANO – Mamma Marisa e papà Gianni Deleonardis giovedì pomeriggio hanno incontrato la squadra dei Vigili del Fuoco del turno D diretta dal C.S.E. Gaetano D’Aloia che  il 10 Giugno scorso ha prestato soccorso a loro figlio, il 25enne Fabrizio Deleonardis, sulla s.s.172 dove rimase vittima.

L’incontro è stato voluto dai genitori ed è stato organizzato dal portavoce di Vivi la Strada.it, Tonio Coladonato.

Con occhi lucidi e molta discrezione i genitori di Fabrizio sono entrati in caserma. Ad accoglierli c’era il capo squadra Gaetano D’Aloia che li ha ricevuti con una stretta di mano lunga e affettuosa. D’Aloia assieme alla sua squadra ha tentato in tutti i modi di liberare Fabrizio dalle lamiere e dalla stretta della cintura di sicurezza che il giovane aveva ben allacciata.

La signora Marisa ha voluto sapere da D’Aloia se il figlio ha sofferto, se era cosciente, se invocava o chiedeva aiuto. Il capo squadra con parole pacate ha risposto: “Noi abbiamo fatto tutto quello che era nelle nostre competenze. Abbiamo visto questo bellissimo ragazzo immobile e privo di sensi, ma vivo. Abbiamo eseguito il nostro intervento nel più breve tempo possibile estraendo con molta difficoltà Fabrizio e lo abbiamo consegnato nelle mani dei sanitari, coloro che per decine di minuti hanno tentato di rianimarlo senza riuscirci”.

Emozionatissimi i signori Marisa e Gianni hanno ripetuto il loro ringraziamento ai vigili del fuoco: “Sappiamo che siete degli angeli in terra e fate di tutto pur di salvare un vita, grazie per il vostro impegno e abnegazione in una professione pericolosa come la vostra”, hanno detto i genitori.

D’Aloia è apparso molto provato da questo incontro trattenendo più volte le lacrime e rimanendo con gli occhi lucidi. Nonostante ciò ha elogiato Gianni e Marisa per averlo voluto incontrare e manifestare la propria gratitudine nonostante il terribile epilogo. “Non è mai successo che qualcuno abbia voluto incontrarci – ha continuato il capo squadra – questo gesto di grande umanità e generosità nonostante il grande dolore, ci dà una carica importante per continuare ad impegnarci nel soccorso a persone e nelle campagne di sensibilizzazione che condividiamo con Vivi la Strada”. D’Alone infine ha ringraziato Vivilastrada.it”. Ha proseguito D’Aloia: “Grazie a questa associazione c’è tanta gente che sa del nostro lavoro, conosce i nostri rischi e ci rispetta di più”.

incontro_con_i_vvfdedica_a_Fabrizio 

© Riproduzione riservata 22 Giugno 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento