aggiornato il 08/11/2012 alle 17:55 da

Niente schiamazzi, assoluzione piena per Nadir

piscina_NadirPUTIGNANO – Si conclude con un netto successo la vicenda giudiziaria che ha portato il Centro Benessere Nadir-Starbene sul tavolo degli imputati. Oggi pomeriggio il Gut dott. Cingari ha emesso una sentenza di assoluzione con formula piena “perché il fatto non sussiste” per il sig. Mario Vinella, rappresentante legale e patron della Nadir, dalle accuse di schiamazzi e mancata osservanza delle prescrizioni di riduzione dei rumori prodotti dal centro sportivo. Inoltre il giudice ha condannato i cinque querelanti (i soliti cinque residenti in guerra con Nadir ormai dal lontano 2004) al pagamento di tutte le spese processuali. Il processo penale si è aperto agli inizi del 2011 e si è concluso oggi con la pubblicazione del dispositivo della sentenza. Entro 90 giorni saranno pubblicate anche le motivazioni dettagliate. Dei cinque querelanti in realtà si erano costituiti parte civile nel processo solo due, mentre gli tre avevano preferito agire in campo civile per ottenere il risarcimento del danno. A condurre e a vincere la battaglia nelle aule del tribunale penale è stato il collegio difensivo di Vinella composto dagli avvocati Michele Laforgia ed Elisabetta Console.

Ulteriori dettagli sulla vicenda sabato in edicola sul settimanale Fax.

© Riproduzione riservata 08 Novembre 2012