aggiornato il 15/12/2012 alle 7:47 da

I ladri colpiscono di nuovo in chiesa

chiesa_san_pietroPUTIGNANO – Sono in crescita i fenomeni delinquenziali nel nostro territorio. Emblematico e drammatico è il ripetersi di furti nei luoghi di culto frequentati dai fedeli. E il periodo natalizio pare abbia ulteriormente intensificato le azioni furtive dei soliti ignoti.
Dopo il furto nella chiesa di San Filippo Neri e quello nella chiesa del Carmine, di poche settimane fa, i ladri hanno colpito nella chiesa madre di San Pietro Apostolo. E’ successo nel primo pomeriggio di martedì. Una parrocchiane era intenta ad addobbare l’altare con fiori e decorazioni natalizie, quando i ladri si sono introdotti dall’entrata posteriore nella sacrestia dove era stata lasciata la borsetta della signora. Pochi attimi di distrazione e la borsa con tutto il suo contenuto è svanita nel nulla. Nella borsa, oltre ai preziosi documenti, c’era il portafogli contenente ben 200 euro ed il telefono cellullare della parrocchiana. “Non si può star tranquilli nemmeno in chiesa”, questo il tenore dei commenti dei fedeli appresa la notizia dell’ennesimo furto.
Una buona notizia per la parrocchiana derubata, è giunta alcuni giorni dalla Polizia Municipale. I documenti della donna, che si trovavano nella borsa, sono stati abbandonati, evidentemente in un insperato atto di clemenza dei ladri. I documenti sono stati trovati mercoledì sera per terra, nei pressi della chiesa dei Santi Medici, poco distante dalla chiesa di San Pietro dove si era consumato il furto. I vigili urbani hanno provveduto a contattare la parrocchiana per restituirle almeno i documenti ed evitarle la lunga trafila burocratica per ottenere i duplicati.

© Riproduzione riservata 15 Dicembre 2012